Economia

Flat tax, le simulazioni per le Partite IVA

partite iva partita iva legge stabilità

Con le nuove regole che entreranno in vigore una volta varata la legge di Bilancio, sino a 50 mila euro di reddito si pagheranno 5mila euro di tasse in meno, che salgono a 7.500 euro sino a 75mila euro di fatturato e arrivano a quota 18mila euro per chi in un anno fattura 100mila euro. Questi i calcoli delle simulazioni per le Partite IVA pubblicati oggi da La Stampa, che spiega che rispetto alle attuali soglie di fatturato, che vanno da i 30 mila euro dei liberi professionisti ai 50mila euro di commercianti all’ingrosso e al dettaglio e di chi esercita attività di alloggio o di ristorazione, il governo alzerà a 65mila euro il tetto di fatturato a cui applicare l’aliquota del 15%, introducendo poi una seconda aliquota del 20% per i fatturati compresi tra 65 e 100mila euro.

flat tax simulazioni partite iva

Ma bisognerà tener conto anche degli effetti distorsivi:

Balza all’occhio innanzitutto la disparità di trattamento tra redditi da lavoro dipendente e redditi da lavoro autonomo per quanto giustificati con la volontà di incentivare l’iniziativa economica privata. Si tratta di una differenza notevole di prelievo, nell’ordine quasi del 50% su redditi non solo della stessa entità ma anche della stessa natura.

Ma soprattutto pesa lo «scalone fiscale» che si determina appena superata la soglia dei 100mila euro di reddito «per cui – come segnala un esperto di questioni fiscali come l’ex viceministro dell’Economia Enrico Zanetti – diviene preferibile non fatturare di più se quel “di più” non consente di incrementare il reddito di almeno il 33,1per cento in più, ossia da portarlo ad almeno 133.100 euro». In pratica, infatti, una volta raggiunti i 100mila euro di fatturato, aumentarlo ancora (dichiarandolo al Fisco in modo trasparente) diviene addirittura anti-economico, a meno di poterlo aumentare in modo estremamente rilevante.

Sono circa 150mila le partite IVA individuali che non avranno convenienza a crescere.

Leggi sull’argomento: Chi ci guadagna (davvero) con la flat tax per le Partite IVA