Attualità

Coronavirus: i due casi nel messinese e l’indagine epidemiologica a Sciacca

In corso all’ospedale di Sciacca l’indagine epidemiologica necessaria per capire quanti persone siano state in contatto con la dottoressa del reparto di Medicina che ieri è risultata positiva al Coronavirus

ospedale di sciacca coronavirus

Un medico in servizio all’ospedale Giovanni Paolo II di Sciacca, avrebbe contratto il virus nella zona del Bergamasco, dove era andata di recente. Si tratta del primo caso nell’agrigentino. Secondo il bollettino diffuso ieri dalla Presidenza della Regione siciliana dall’inizio dei controlli, i laboratori regionali di riferimento (Policlinici di Palermo e Catania) hanno effettuato 547 tamponi, di cui 511 negativi e 12 in attesa dei risultati. Ventiquattro fino a ieri i tamponi trasmessi all’Istituto superiore di sanità 24 campioni, di cui sette già validati da Roma (tre a Palermo e quattro a Catania).

Coronavirus: i due casi nel messinese e l’indagine epidemiologica a Sciacca

Ci sono poi anche i primi due casi positivi di contagio da Coronavirus nel Messinese. Si tratta di un vigile del fuoco di Sant’Agata di Militello, trasferito al reparto di Malattie infettive dell’ospedale Cutroni-Zodda di Barcellona Pozzo di Gotto, e di un anziano in isolamento nella sua abitazione di Messina. I tamponi saranno inviati nelle prossime ore allo Spallanzani di Roma. È invece in corso all’ospedale di Sciacca l’indagine epidemiologica necessaria per capire quanti persone siano state in contatto con la dottoressa del reparto di Medicina che ieri è risultata positiva al coronavirus. “Sono stati eseguiti 70 tamponi”, ha detto il direttore sanitario del “Giovanni Paolo II” Gaetano Migliazzo. “Altri tamponi – ha aggiunto – saranno praticati anche nei prossimi giorni per definire in maniera completa l’eventuale potenziale rischio che si è determinato all’interno dell’ospedale. Al momento – ha concluso Migliazzo – pur in uno stato di attenzione particolare, l’attività ospedaliera procede con regolarità, solo il reparto di Medicina è tuttora in stato di quarantena”.

coronavirus a che punto è l'epidemia
L’andamento del virus (La Repubblica, 7 marzo 2020)

Il medico risultato positivo al Covid-19 è stata trasferita nel reparto di Terapia intensiva dell’ospedale di Caltanissetta. Le sue condizioni sono stabili. Il sindaco di Sciacca Francesca Valenti questa mattina è stata convocata dal prefetto di Agrigento Dario Caputo, con cui ha fatto il punto della situazione, alla luce dell’allarme sociale che il caso ha generato nella popolazione. “Stiamo ricostruendo tutti i recenti contatti della dottoressa”, ha dichiarato il primo cittadino. “A differenza delle ricostruzioni venute fuori nei primi momenti – ha aggiunto – abbiamo appreso che il medico non era stata al nord, dunque in nessuna delle zone focolaio della Lombardia e che, verosimilmente, ha contratto il virus attraverso contatti avuti in un altro comune siciliano”.

Leggi anche: Coronavirus: l’aperitivo a Milano di Zingaretti e altri motivi per cui dovreste starvene a casa