Attualità

Chi ha sparato a Manuel Bortuzzo

Partiti da uno scooter o da un’auto gli spari che hanno ferito gravemente Manuel Bortuzzo. In un video delle telecamere di sorveglianza nella piazza si vedono dei fari in lontananza e poi il ragazzo che si accascia in terra

manuel bortuzzo

Potrebbero essere partiti da uno scooter o da un’auto gli spari che hanno ferito gravemente Manuel Bortuzzo. In un video delle telecamere di sorveglianza nella piazza si vedrebbero dei fari in lontananza e poi il ragazzo, accanto ad un amico, che si accascia in terra. Sulla vicenda sono in corso indagini da parte degli agenti del commissariato di Ostia e della Squadra Mobile.

Chi ha sparato a Manuel Bortuzzo

Manuel Mateo Bortuzzo, nuotatore di Treviso, potrebbe anche essere stato vittima di uno scambio di persona. Il ragazzo ferito all’Axa si è trasferito da Treviso per allenarsi al centro federale di Ostia sognando la nazionale. Promessa del mezzofondo a volte condivide lo spazio acqua con i campioni Gregorio Paltrinieri, Gabriele Detti e Domenico Acerenza seguito dal tecnico federale Stefano Morini, ma soprattutto dall’assistente Christian Galenda che lo allena anche al centro sportivo delle Fiamme Gialle di Castelporziano.

Il nuotatore, nato a Trieste nel 1999, è cresciuto nel Team Veneto ed è tesserato per la società Aurelia Nuoto di Roma. Alto 190 centimetri, risiede presso la foresteria del centro sportivo delle Fiamme Gialle di Castelporziano e si sta specializzando nei 400 e 1500 che intendeva nuotare ai campionati assoluti dopo una stagione condizionata dalla mononucleosi.

Gli spari all’AXA

Verso le 2 della notte tra sabato e domenica si trovava di passaggio con amici ed altri atleti all’Axa in piazza Eschilo, dalla parte opposta rispetto ad un pub in piazza Eschilo già presidiato dalle forze dell’ordine intervenute a seguito di una rissa scoppiata mezz’ora prima. Non potendo raggiungere quel locale dove bere qualcosa a fine serata, il gruppo, ignaro dell’accaduto, ha deciso di rientrare a casa, ma proprio questo è il quadro in cui Bortuzzo viene raggiunto da un colpo di pistola sparato da un’automobile o da uno scooter.

Trasferito d’urgenza all’ospedale San Camillo, il ragazzo si trova ancora in sala operatoria dove i medici stanno bloccando l’emorragia toracica. Secondo quanto si è appreso, in giornata verrà sottoposto poi a un intervento neurochirurgico molto delicato per rimuovere il proiettile che si sarebbe fermato su una vertebra. Solo al termine delle due operazioni i medici potranno stabilire le effettive condizioni del ragazzo e il suo recupero.

Leggi sull’argomento: «AMA deve dimezzare la TARI al quartiere Prati»