Attualità

Quando serve il certificato medico per le assenze a scuola

Chi ha un raffreddore non si può presentare a scuola, professore o studente che sia. Per tornare dopo la cessazione dei sintomi è necessario il certificato medico?

quando riaprono le superiori scuola

Tra pochi giorni si torna a scuola: il Corriere riepiloga alcuni dei punti che creano più dubbi tra le famiglie per la riapertura. Oltre ai nodi sugli orari di ingresso ed uscita e sul tempo pieno ad esempio quest’anno le assenze si intensificheranno. Chi ha i sintomi del raffreddore non può presentarsi a scuola, anche se insegna. Se è assente un professore in fatti in base alle nuove regole imposte dall’emergenza, basterà questo per tenerlo a casa. Ma se fino ad ora fino a tre giorni di malattia non veniva chiamato un supplente esterno e la classe veniva affidata a un insegnante libero o smistata in altre, ora questa ipotesi risulta impossibile con le norme per il distanziamento social. Il governo sta valutando di anticipare le supplenze fin dal primo giorno di assenza ma serve una modifica di legge e nuovi fondi che potrebbero arrivare con la Legge di Bilancio. Ma la questione nel migliore dei casi non si risolverebbe prima di gennaio 2021. Cosa succederà fino ad allora è un mistero. Cosa accade invece quando è uno studente a doversi assentare? Non servirà il certificato medico. A meno che non si sia ammalato di COVID.19:

scuola certificato medico assenze serve o no

Quest’anno, anche una normale influenza rischia di trasformarsi in un incubo per le famiglie. Se il bambino si sveglia con il raffreddore o con un po’ di mal di gola e qualche colpo di tosse, non importa se non c’è la febbre: le norme anti contagio prescrivono che debba restare a casa. E che non possa rientrare a scuola prima di tre giorni dalla scomparsa dei sintomi. Il ministero della Salute avrebbe voluto rimettere l’obbligatorietà del certificato medico per le assenze lunghe (non serve più da un paio d’anni). Ma servirebbe un atto normativo: dunque per ora si può tornare senza certificato. A meno che si sia trattato di Covid: in questo caso serve l’attestato di guarigione firmato dal medico.

Leggi anche: Quanto Coronavirus si può diffondere quando Salvini dà la mano a tutti?