Economia

Anticipo pensionistico, cosa cambia nel 2018

anticipo pensionistico quanto si perde

L’Anticipo Pensionistico cambia ancora. La legge di bilancio interverrà per cambiare sia l’APE Social che quella volontaria: per l’APE social cambiano i criteri per le leavoratrici madri, per le quali il requisito contributivo (30 anni o 36 per le “mansioni faticose”) si riduce di sei mesi per ciascun figlio fino a un massimo di due anni, e coloro che sono rimasti senza lavoro a seguito della scadenza di un contratto a termine, che si vedranno riconoscere la qualifica di disoccupato, ovvero una delle quattro condizioni possibili per avere diritto all’indennità. Di conseguenza dall’anno prossimo aumenterà un po’ la platea di coloro che potranno fare domanda con la ragionevole speranza di vedersela accolta, mentre quest’anno al primo appello sono state respinte circa il 70 per cento delle richieste e la situazione potrà cambiare solo in parte con il riesame promesso dall’Inps.

ape social ritiro dal lavoro
L’età di ritiro dal lavoro (Il Messaggero, 23 ottobre 2017)

Per quanto riguarda invece l’Ape volontaria il correttivo dovrebbe consistere nel prolungamento di un anno (dunque fino al 2019) del regime sperimentale, mentre si attende ancora l’avvio della procedura con valenza retroattiva al maggio 2017: è alle battute finali la convenzione con banche e assicurazioni ma a questo punto la macchina potrebbe non fare in tempo a mettersi in moto nemmeno il primo dicembre: tutto slitterebbe all’inizio del prossimo anno.

Leggi sull’argomento: Il governo conferma l’aumento a 67 anni dell’età della pensione