Attualità

I trasporti a rischio a Roma a Capodanno

atac scioperi concordato preventivo

Dopo una lunga trattativa avviata alla fine di novembre per trovare l’accordo che ha aumentato le ore di lavoro, ora i sindacati si sono sfilati dal programma deciso per la notte di Capodanno a Roma. Stanotte a rischio metro, tram e treni urbani. “La trattativa con le Organizzazioni sindacali, avviata ad inizio dicembre, sviluppata in numerosi incontri e protrattasi sino a ieri in tarda serata, aveva trovato un esito positivo sulle modalità di incentivazione del personale coinvolto nelle intensificazioni – spiega ATAC – Nel corso dell’incontro, tuttavia, le Organizzazioni Sindacali hanno posto alcune condizioni pregiudiziali non afferenti gli accordi di Capodanno che hanno impedito la sottoscrizione dell’intesa già raggiunta sul servizio del 31 dicembre, che riconosceva incentivi per lo svolgimento dei servizi supplementari”.
atac trasporti capodanno
Al contrario quindi di quanto precedentemente annunciato, i trasporti sono a rischio a Capodanno nella Capitale d’Italia, che però potrà consolarsi (si fa per dire) con la presenza del candidato premier Luigi Di Maio alla festa organizzata dal Comune di Roma. Le stazioni delle metro potrebbero essere aperte ma senza alcun mezzo effettivamente in servizio. Anche se la stessa azienda ha confermato in serata che “Atac ha deciso di procedere con il servizio intensificato previsto sulla base dei turni già concordati con i volontari, anche incentivando il personale che presterà la propria opera”. Sono stati già contattati i responsabili dei servizi con la richiesta di una nuova lista di impiegati. ATAC si appella così “al senso di responsabilità dei lavoratori e alle organizzazioni sindacali affinché si ritrovi lo spirito costruttivo per rendere il dovuto servizio”.  Saranno off limits, già dalle sette di questa sera, le strade limitrofe a Circo Massimo: via dell’Ara Massima di Ercole e via dei Cerchi. Dalle 14 invece, per la gara podistica “We Run Rome”, l’itinerario resterà chiuso al traffico da via delle Terme di Caracalla, fino a Bocca della Verità e a via del Teatro Marcello. E poi ancora via Nazionale e via Cavour. Ancora chiusure nella giornata di domani per le manifestazioni organizzate dal Campidoglio: il divieto di transito — dalle 7 alle 24 — scatterà in piazza dell’Emporio, lungotevere Aventino fino a via del Foro Olitorio e via del Teatro Marcello, via della Greca fino al Circo Massimo.