Attualità

Gli sbarchi fantasma dei migranti sotto il naso di Salvini

sbarchi salvini

Ieri abbiamo fatto notare come mentre Matteo Salvini si godeva il primo giorno di mare che rappresentava il meritato riposo dopo aver percorso 13mila chilometri in un mese per le campagne elettorali, tra venerdì, sabato e domenica fossero arrivate in Italia quattro imbarcazioni cariche di persone. Il Viminale ha cacciato fuori sabato i dati degli sbarchi “fantasma”: a fronte delle 5.371 del 2017 e delle 3.668 nel 2018, finora sono state rintracciate a terra “soltanto” 737 persone. Un dato che parte dal presupposto che gli sbarchi vengano intercettati, però.  Ricorda oggi il Fatto:

Come ogni anno, con il caldo e il mare piatto partono da Tunisia, Libia e Turchia anche gommoni di dimensioni ridotte, barchette e barche a vela che, proprio grazie alle condizioni meteo favorevoli, riescono a entrare in acque italianesenza troppi problemi. È quello che è accaduto nelle ultime 72 ore. Ieri sono sbarcati a Lampedusa 38 migranti: venti uomini, diciassette donne e una bambina originari di Costa d’Avorio, Guinea e Tunisia.

Alcuni di loro erano disidratati per il troppo tempo passato in mare, una donna era in condizioni critiche. Viaggiavano su una piccolissima imbarcazione che è stata intercettata da un gommone della Guardia Costiera che, ovviamente, non ha potuto che prenderli a bordo e portarli a terra. “Il porto di Lampedusa non è mai stato chiuso”, ha fatto sapere il sindaco dell’isola, Totò Martello, che poche ore prima, infatti, ha accolto altre 21 persone.

sbarchi fantasma
I numeri degli sbarchi fantasma (Corriere della Sera, 29 gennaio 2109)

Il Giornale invece spiega a Piantedosi e Salvini che nella prima settimana di giugno sono già arrivate oltre 300 persone, e a maggio 700. In 40 giorni sono sbarcati, dunque, oltre 1.100 immigrati, più della metà di quelli arrivati dall’inizio dell’anno, che sono 1.878.

Leggi anche: Gli sbarchi dei migranti mentre Salvini è al mare