Attualità

Roberto Bargilli: l'autista Billy indagato per bancarotta

roberto bargilli billy 1

Roberto Bargilli detto “Billy”, diventato famoso negli anni scorsi per il suo ruolo di autista di Renzi e poi sfiorato anche dall’inchiesta CONSIP, è indagato dalla procura di Firenze per bancarotta. Racconta oggi il Fatto Quotidiano:

Bargilli ha con la famiglia Renzi un antico legame. Ex assessore al Comune di Rignano sull’Arno, è stato l’autista del camper di Matteo Renzi quando nel 2012 si candidò per le primarie nel Pd. È noto anche per un altro motivo: il 7 dicembre 2016 Bargilli telefona a Carlo Russo – indagato con Tiziano Renzi per traffico illecito d’influenze nell’inchiesta Consip –per una conversazione lapidaria: “Sono Billy, l’autista del camper di Matteo… ti telefonavo… per conto di babbo… (Tiziano Renzi, n dr ). Mi ha detto di dirti di non chiamarlo e non mandargli messaggi…”.
Il punto è chela Procura di Napoli aveva iniziato a intercettare Tiziano da appena due giorni. E la telefonata rientra appieno nel capitolo fughe di notizie dell’inchiesta Consip. Questa volta Tiziano non è indagato, l’inchiesta fiorentina si sta concentrando su Bargilli e altri amministratori della Delivery service, la società fallita finita nel mirino della Procura e della Gdf. Ma la Delivery ha avuto a lungo rapporti di lavoro con la Eventi 6, società della famiglia Renzi, amministrata da Laura Bovoli, madre di Matteo e moglie di Tiziano.

roberto bargilli billy
Tra i soci della Eventi 6 si contano anche due sorelle dell’ex premier, Benedetta e Matilde, mentre l’attività è seguita da Renzi senior e Andrea Conticini, cognato di Matteo:

Nella Eventi 6 dal 2015 Bargilli è consigliere delegato per il settore trasporto e consegna merci. E proprio negli uffici della Eventi 6, il 5 ottobre, la Gdf – mentre perquisiva la Delivery –ha acquisito documenti per verificare se, nella bancarotta che vede indagato Bargilli, la società di casa Renzi abbia avuto un ruolo oppure no.