Economia

Ma la qualità della vita a Roma migliora o peggiora?

grillo alesi roma raggi m5s - 5

Oggi c’è grande confusione sotto il cielo della politica italiana a causa di una serie di dichiarazioni discordanti sulla qualità della vita a Roma. Secondo il MoVimento 5 Stelle è stato certificato che è in miglioramento e questo fa parte dell’Effetto Raggi. Secondo il Partito Democratico è stato certificato che è in peggioramento e questo fa parte dell’Effetto Raggi. Chi ha ragione?

Ma la qualità della vita a Roma migliora o peggiora?

Intanto l’occasione è buona per certificare che le notizie vengono inquinate nel dibattito pubblico dalle forze politiche che le utilizzano per strumentalizzarlo. Il blog di Beppe Grillo infatti cita l’indagine del Dipartimento di statistiche economiche dell’Università La Sapienza di Roma, con il supporto di Cattolica Assicurazioni, che è stata anticipata ieri da Rainews ed è stata pubblicata sul quotidiano Italia Oggi in data odierna.
qualità della vita a roma
Ora, attenzione. L’indagine sulla qualità della vita della Sapienza nel 2016 dava le condizioni della Capitale d’Italia in peggioramento, dal sessantanovesimo posto del 2015 all’ottantottesimo. Anche nel 2016 era in azione (si fa per dire) la Giunta Raggi eppure Grillo & Co. ignorarono i risultati della rilevazione. Evidentemente perché non piacevano. Non solo. Ma cosa dice l’analisi di Italia Oggi su Roma? Ad esempio questo:

In ultimo notiamo il netto miglioramento della provincia di Roma, che è anche la più popolata del nostro Paese. Come va interpretato questo risultato? Con una notevole dose di prudenza.
Sulla scorta dell’esperienza di 19 edizioni dell’indagine, sappiamo che si tratta di un risultato contingente, fortemente condizionato dagli stretti legami con la congiuntura internazionale, per cui è rischioso dedurne uno stabile miglioramento della qualità della vita per i residenti della Capitale.
Come di consueto, la «conoscenza statistica» è un supporto prezioso per capire il mondo reale, ma non potrà mai sostituire metodologie di analisi della realtà più immediate e dirette.

Ma queste frasi nel blog di Beppe Grillo e nel post di Virginia Raggi, in nome della #trasparenzaquannocepare, non sono state riportate.

Di cosa si stanno vantando Virginia e Beppe?

Nel dettaglio dell’analisi di Italia Oggi, Roma mostra un lieve miglioramento (due posti) nella sezione affari & lavoro e in quella sulla criminalità. In relazione invece al disagio sociale e personale Roma perde due posti. Sempre secondo la classifica che piace a Beppe e a Virginia, Roma perde qualità nella salute e la mantiene uguale all’anno scorso nei servizi scolastici. Questo specchietto riepilogativo sulle grandi città mostra i vari parametri utilizzati nello studio della Sapienza.

qualità della vita a roma 1
Qualità della vita nelle grandi città, Italia Oggi, 27 novembre 2017

La tabella mostra che i miglioramenti più significativi sono quelli sulla popolazione e sul tenore di vita. Ecco di cosa si stanno vantando, senza sapere probabilmente ciò di cui si parla, Virginia Raggi e Beppe Grillo.

La classifica del Sole 24 Ore sulla qualità della vita

E invece chi racconta di un peggioramento a cosa si riferisce? In questo caso parliamo della classifica sulla qualità della vita del Sole 24 Ore, che nella sua pagella finale vede Roma in discesa di undici posizioni dal 13esimo al 24esimo posto, in una spirale che vede perdere molto anche Milano, oggi all’ottavo posto dal secondo di un anno fa. Secondo l’analisi del quotidiano Roma arretra negli indicatori economici, perde il primato in Cultura e tempo libero (a vantaggio di Firenze), mentre nei parametri dell’ordine pubblico resta stabile al penultimo posto.

qualità della vita a roma 2
La classifica sulla qualità della vita del Sole 24 Ore

Qui è possibile dare un’occhiata ai parametri del quotidiano. Come vedete, quindi, il Sole 24 Ore per spiegare la classifica di Roma tratta di parametri (la lentezza della giustizia e l’ordine pubblico) che nulla c’entrano con i poteri del Comune di Roma. Così come il lavoro di Italia Oggi non fa certo riferimento a parametri direttamente dipendenti dal Comune di Roma per spiegarne la crescita in classifica. In una parola, è difficile dire se la qualità della vita a Roma stia migliorando o peggiorando per merito o per colpa della politica. Di certo però la qualità della politica sta peggiorando per colpa della politica.