Un riepilogo dei tagli a seconda del periodo di anticipo di cui si usufruisce per l'APE

neXt quotidiano

La prima regola per usufruire dell’Anticipo pensionistico (Ape) è quella relativa all’età: riguarda i lavoratori a partire dai 63 anni.  Rispetto a quanto previsto dalla legge Fornero, la pensione viene anticipata di 3 anni e 7 mesi.  I costi per chi voglia andare in anticipo, avendone i requisiti d’età, può arrivare fino al 25% dell’importo della pensione. Sono però previste delle agevolazioni per 4 categorie: disoccupati senza più ammortizzatori, lavoratori con familiari a carico disabili, lavoratori disabili e lavoratori che svolgono particolari mansioni gravose che poi verranno individuate dall’Inail.

anticipo-pensionistico-uscita-anticipata

Le pensioni e l’anticipo pensionistico (Corriere della Sera, 14 settembre 2016)

In questa infografica invece è possibile vedere un riepilogo dei tagli a seconda del periodo di anticipo di cui si usufruisce (può andare da un anno a 3 anni e 7 mesi); il taglio, come si può vedere, è del 5,5% in caso di anticipo di un anno e può arrivare al 20,3% in caso di anticipo massimo.

ape-simulazione

La simulazione del taglio della pensione se si usufruisce dell’APE

Leggi sull’argomento: Pensioni, l’anticipo e la 14esima

neXt quotidiano

Lascia un commento