Economia

Pensioni a chi andrà la quattordicesima

pensioni 14esima quattordicesima

Il Sole 24 Ore riepiloga oggi le ipotesi di lavoro sulla quattordicesima mensilità per le pensioni che dovrebbero trovare posto nella Legge di Stabilità 2017. Lo stanziamento complessivo sarà di un miliardo di euro, di cui 260 milioni per l’allineamento della no tax area e 700 milioni per le 14esime. Di questo stanziamento, il 30% servirà ad aumentare l’assegno extra già percepito nello scorso luglio da due milioni di pensionati che prendevano fino a 750 euro, ovvero 1,5 volte il minimo; il restante 70% andrà a coprire l’assegno di 1,2 milioni di pensionati che prendono una pensione tra i 750 e i 1000 euro.

Secondo le ultime indiscrezioni trapelate da fonti tecniche verrebbe riconosciuto un bonus contributivo ai lavoratori che hanno iniziato a versare contributi prima dei 16 anni. È ancora incerto il paletto minimo sui mesi necessari per essere riconosciuti (forse almeno 3 mesi) come beneficiari di questo bonus che consentirebbe di raggiungere i 41 anni e 10 mesi di contribuzione totale dal 2017, in modo tale da garantire l’anticipo con un anno di sconto sugli altri lavoratori. La dote per questa misura oscillerebbe attorno ai 600 milioni di euro per il primo anno e garantirebbe un flusso di uscite tra i 25 e i 30mila lavoratori l’anno. Quello dei precoci resta uno degli ultimi nodi da sciogliere in un confronto tra governo e sindacati ormai giunto alle battute finali e sul quale, al netto delle cautele della Cgil, un’intesa quantomeno di massima sembrerebbe a portata di mano. Non sono da escludere ulteriori momenti di confronto dopo il tavolo di domani, anche alla luce del nuovo quadro programmatico che conterrà la Nota di aggiornamento del Def. E in questa prospettiva vale segnalare che componenti come la Uil e la Cisl vedrebbero di buon grado un’intesa sottoscritta come un vero e proprio protocollo in modo da “blindare” i contenuti dal rischio di modifiche parlamentari.

pensioni quattordicesima
Pensioni e quattordicesima, le ipotesi di estensione (Il Sole 24 Ore, 20 settembre 2016)