Attualità

Lo sfratto per la sede PD in via dei Giubbonari

via dei giubbonari pd

Qualche giorno fa il M5S era tornato a minacciare lo sfratto della sede PD di via dei Giubbonari, che non paga un congruo affitto da decenni. Ieri, scrive Repubblica Roma, è stato respinto il tentativo di congelare, con un’ordinanza del Consiglio di Stato, l’ordine di fare i bagagli dato dal Campidoglio:

Esploso lo scandalo “affittopoli”, durante il monitoraggio degli edifici capitolini occupati illegittimamente disposto dal commissario prefettizio Francesco Paolo Tronca, emerse che il circolo centro storico del Partito democratico usufruiva degli spazi di via dei Giubbonari senza averne titolo e senza pagare il canone previsto, avendo anzi accumulato un debito di oltre 130mila euro. A dicembre venne così disposta la «riacquisizione forzosa dell’immobile». La federazione romana dem fece subito ricorso. «Da qui non ci muoveremo, siamo pronti a resistere allo sgombero», disse la segretaria della sezione, Giulia Urso. Quella per il Pd è una sede simbolo, sorta settanta anni fa sulle ceneri di una casa del Fascio e dove proprio ieri si è tenuto il dibattito sul referendum costituzionale, moderato da Fabrizio Barca. Prima il Tar e ora il Consiglio di Stato hanno però negato la sospensione del provvedimento di sgombero. Palazzo Spada ha specificato che il Pd «non risulta titolare di alcuna concessione» e che non «risultano corrisposte le somme richieste».

immobili affitto comune roma
La tabella di Libero sugli immobili del Comune in affitto per pochi euro (28 gennaio 2016)

Leggi sull’argomento: Gli immobili del comune di Roma in affitto per pochi euro