Attualità

L'incendio alla Muratella e in via della Magliana

incendio muratella 1

Numerose pattuglie della Polizia di Roma Capitale sono state impegnate dalle ore 16.30 circa di ieri fino a notte inoltrata per fornire supporto ai Vigili del Fuoco a seguito dell’esteso incendio che ha interessato via della Magliana all’altezza della Stazione FS Muratella, distruggendo anche un’autodemolizione. Stefano Napoli, dirigente del gruppo Marconi presente sul posto, ha coordinato le operazioni assieme ai VV.FF. e alla Protezione Civile, disponendo per la chiusura di via della Magliana da Via Luigi Candoni a Via Alessandro Marchetti: il traffico veicolare e pedonale è stato convogliato su percorsi alternativi. Anche la linea ferroviaria è stata interrotta.

L’incendio alla Muratella

È stato subito controllato il vicino canile comunale, fortunatamente risparmiato dall’incendio, scongiurando la necessità di una eventuale evacuazione degli animali. Dalle 19,00 alle 20,00 circa è stato necessario chiudere anche in via Morselli, per permettere lo spegnimento di altre fiamme, divampate dal lato di viale Castello della Magliana. In tarda serata il Comando Generale ha disposto l’invio di altre pattuglie per proseguire con le chiusure in sicurezza, fino al via libera dei Vigili del Fuoco avvenuto a tarda notte. Indagini sono in corso per la verifica delle cause degli incendi.

incendio muratella
L’incendio alla Muratella (foto da: Il Messaggero)

Il Messaggero spiega che i vigili del fuoco per ore hanno cercato di domare le fiamme con quattro squadre sul posto e quattro autobotti, mentre dall’alto agivano due elicotteri bimotore della protezione civile,impegnata anche a terra nelle operazioni di spegnimento con undici squadre. Decine le telefonate al centralino dei vigili del fuoco arrivate da cittadini allarmati per il fumo nero e le fiamme che si avvicinavano alle case.«Vediamo il fuoco e il fumo nero dalle nostre finestre» hanno detto allarmati ai vigili. A provocare quell’inferno e quell’odore intenso erano le gomme e le auto bruciate nell’autodemolizione. I vigili del fuoco hanno contato cinquanta carcasse di auto divorate dal rogo. La linea ferroviaria che da Roma arriva a Fiumicino è stata bloccata alla fermata Muratella, riaperta poi in serata. E’ stata chiusa anche via della Magliana, all’altezza del civico 856, perché sono state trovate diverse bombole del gas a elevato rischio di scoppio. Lambito anche il canile municipale dove le fiamme sono arrivare vicine alle gabbie dei cani: paura per gli animali che sono tutti salvi. Ieri sera le fiamme si sono avvicinate anche a un parcheggio con camion, container e camper in sosta.

Sulle cause dell’ennesimo rogo che ha interessato la zona della Magliana ha le idee chiare Gianluca Martone, capogruppo del M5S del Municipio XI: «Nel nostro territorio ci sono stati diversi incendi e a quanto ci risulta sembrerebbero essere di origine dolosa. In questo caso sembra che il fuoco sia partito dall’autodemolizione e che sia doloso. Il nostro impegno è a garantire al massimo la sicurezza. Il campo rom non c’entra nulla. Voglio anche ringraziare i vigili del fuoco, la protezione civile e la polizia municipale per la grande professionalità». A Corviale, alla stessa ora, è scoppiato un altro rogo, non collegato con quello della Magliana ma anch’esso sospetto,come fa notare Martone.


In copertina: foto di Delda80 su Twitter