Economia

Lavoratori e imprenditori, quanto si risparmia di IRAP

IRAP RETROATTIVA 2014 COP

Su Repubblica di oggi la CGIA di Mestre fa i calcoli su quanto risparmieranno di IRAP l’imprenditore con dipendenti, il lavoratore autonomo e il lavoratore dipendente che assomma bonus e TFR (il che non è automatico né obbligatorio, oltre a sottoporre a tassazione ordinaria la liquidazione, come spiegato) con la legge di stabilità 2015.


Il beneficio totale di 2440 euro però spetterà soltanto al lavoratore dipendente a basso reddito, con figlio che nascerà il prossimo anno e che richiede l’anticipo del Tfr in busta paga: non stiamo parlando quindi di tre condizioni che siano appannaggio di una larghissima platea. Chi ha un reddito intorno ai 23mila euro lordi però è nella soglia per accedere sia al bonus Irpef che al bonus bebé. Poi, spiega Repubblica, ci sono gli imprenditori:

L’altro soggetto che potrà beneficiare della Stabilità-Renzi è l’imprenditore. Scompare la contestata presenza del costo del lavoro sull’imponibile Irap (aliquota ordinaria del 3,9 per cento) e si riduce notevolmente il cosiddetto cuneo fiscale per le aziende. Il taglio sarà effettivo solo sui lavoratori stabili, a tempo indeterminato:il risparmio per dipendente nel 2015 potrà arrivare, secondo i calcoli della Cgia di Mestre presieduta da Giuseppe Bortolussi, a462 euro per un lavoratore medio che costa all’impresa attualmente circa 31 mila euro l’anno. ScontiIrap anche per 1,4 milioni di impreseche non hanno dipendenti:viene introdotto un credito di impostaIrap pari al 10 per cento dell’impostalorda che può valere circa100 euro annui a impresa individuale,200 euro a società condue soci.