Economia

La fatturazione elettronica della Pubblica Amministrazione

Oggi martedì 31 marzo scade il termine per tutte le amministrazioni pubbliche per passare alla fattura digitale. Al momento, su oltre 21 mila amministrazioni coinvolte, sarebbero 449 quelle che sono in ritardo con la fatturazione elettronica. Nella lista figurano realtà di ogni tipo:tante unioni di piccoli comuni,diversi parchi regionali e denti per il turismo, ma anche l’Upi, l’Unione delle Province italiane,l’Uncem, ovvero il sindacato della montagna, e non poche federazioni sportive, dall’atletica(Fidal) fino al nuoto (Fin). La e-fattura non è il solo compito affidato all’Agid, che è a lavoro su un progetto ancora più ambizioso: c’è già un nome «Pago Pa», un simbolo, un sistema informatico e le prime 300 amministrazioni pronte. Tutto per far sì che pagare una tassa diventi facile come comprare un qualsiasi gadget su un sito di e-commerce. La prima tappa è fissata per fine anno, ma la campagna di sensibilizzazione partirà presto. Come funziona la fatturazione elettronica per la Pubblica Amministrazione? Il riepilogo del Corriere:

come funziona fatturazione elettronica
Dal Corriere della Sera, 31 marzo 2015