Attualità

Giulio Gallera spiega come si misura la temperatura : «Se avesse avuto il 37,5 per cento di febbre…»

“Se avesse chiamato il medico di medicina generale anche solo per il 37 virgola 5 per cento di febbre ci sarebbe stata la segnalazione”: il mitico assessore al Welfare e docente di medicina a tempo perso (ed è proprio tempo perso) Giulio Gallera dopo l’indice di contagio spiega anche come si misura la temperatura corporea: con le percentuali

“Dall’11 maggio noi abbiamo fatto una delibera che parla di sorveglianza. Sua mamma ha chiamato lei, ma se avesse chiamato il medico di medicina generale anche solo per il 37 virgola 5 per cento di febbre ci sarebbe stata la segnalazione”: il mitico assessore al Welfare e docente di medicina a tempo perso (ed è proprio tempo perso) Giulio Gallera dopo l’indice di contagio spiega anche come si misura la temperatura corporea: con le percentuali. Il lapsus dell’assessore alla Sanità della Regione Lombardia è avvenuto durante un collegamento televisivo subito registrato e rilanciato dai social network. Nei mesi scorsi era diventato virale un altro video in cui Gallera spiegava il significato dell’indice Rt: “Dobbiamo continuare su una strada che ci sta portando fortemente verso la diffusione del contagio perché, lo ricordiamo, 0,51 cosa vuol dire? Vuol dire che per infettare me bisogna trovare due persone nello stesso momento infette perché è a 0,50. E questo vuol dire che non è così semplice trovare due persone infette per infettare me”.

Naturalmente il valore di 0,51, che in realtà è la stima di RT nella settimana in corso, non vuole dire che bisogna incontrare due persone infette per ammalarsi, ma che in media una persona infetta ne contagia 0,50, mentre quando l’indice RT è a uno vuol dire che in media una persona infetta ne contagia un’altra. Successivamente l’assessore si era difeso citando il ministero della Salute perché su un documento compariva lo stesso errore, e usando come esempio per una dichiarazione riguardo alla pandemia di COVID-19, l’articolo ‘Rt inferiore a 1 in tutta Italia: cosa significa?’, pubblicato da “Il Bo live’, magazine online dell’Università di Padova. L’articolo, però “non sostiene che con un indice di 0,51 siano necessarie e sufficienti due persone infette per contagiarne una sana”, come invece esemplificato da Gallera, precisò successivamente Telmo Pievani, direttore responsabile de ‘Il Bo Live’, spiegando che l’articolo cercava di chiarire che un R0 uguale a 0,5 significava che “un gruppo di 100 individui” positivi al coronavirus sarebbe in grado di contagiare 50 individui, che a loro volta ne avrebbero contagiati 25 e così via.

Leggi anche: Gabrio Vaccarin: le foto in divisa da nazista del consigliere di Nimis eletto con Fratelli d’Italia