Economia

Flixbus: bus low cost in viaggio

Da uno a 15 euro per viaggiare da Roma a Milano o da Torino a Venezia. Meno di Blablacar o di un biglietto del treno. Ma ovviamente rimanendo 8-9 ore sopra il mezzo. La concorrenza dei bus low cost ha trovato un senso nell’Italia della crisi, con la moltiplicazione dei collegamenti e la guerra dei prezzi. Ne parla oggi La Stampa che racconta come dal 2014, quando i servizi sulla lunga percorrenza sono stati liberalizzati anche in Italia, sono aumentate le frequenze delle linee già attive e sono scesi in campo nuovi operatori:

Per primi hanno iniziato gli anglo-americani di Megabus, il più grande gruppo di trasporto pubblico internazionale con 13 mila autobus e 35 mila dipendenti sparsi tra Europa e Nord America i primi a lanciare offerte choc da 1 euro a viaggio. Poi è stata la volta dei tedeschi di Flixbus, una startup fondata nel 2011 da tre giovani di Monaco di Baviera che oggi effettua ben 100 mila collegamenti al giorno in 20 paesi, che a loro volta hanno adottato la stessa politica commerciale in perfetto stile Ryanair. Di qui a qualche mese la guerra sarà a tutto campo: è infatti di pochi giorni fa l’annuncio delle Fs di voler rilanciare in grande stile l’attività della controllata BusItalia, anche acquisendo altri operatori, per evitare di perdere quote di mercato come è già capitato a tedeschi, inglesi e svedesi messi alle corde proprio da Megabus e Flixbus.

Nel frattempo Megabus ha ceduto le sue attività in Italia a Flixbus che dal luglio 2015 ha trasportato quasi due milioni di passeggeri:

Il «modello Flixbus» è particolare. Non ha autisti alle proprie dipendenze e non possiede pullman: tutto ruota attorno al suo sito (www.flixbus.it) e ad una app gratuita che consentono di acquistare molto facilmente i biglietti. Per il resto «Flixi» si appoggia su una rete di 50 partner sparsi per l’Italia che gestiscono 150 mezzi ed occupano 600 persone tra autisti e personale dedicato. Punti di forza, oltre ai prezzi stracciati, la qualità del servizio che prevede prese elettriche e wifi gratis, spazi confortevoli a bordo, e fino a due valige comprese nel prezzo in aggiunta al bagaglio a mano. A cui ora si aggiunge una nuova offerta ribattezzata «InterFlix»: un pass, il primo in assoluto di questo genere, ispirato all’interrail e che al prezzo di 99 euro consente di raggiungere 5 città europee fra oltre 900 mete di 20 diversi paesi.

flixbus bus low cost viaggio
Flixbus: chi viaggia con i bus low cost (La Stampa, 23 ottobre 2016)