Attualità

Dramma nella pubblicistica italiana: quale nomignolo per Gentiloni?

Il Fatto propone Genticloni; il Giornale risponde Gentirenzi. Ma la verità è che a ormai 24 ore dall’incarico, e anche se la riserva non è ancora stata sciolta, non c’è ancora un nomignolo ufficiale per Paolo Gentiloni (anche se è già un traditore raga) e questo sta oggettivamente mettendo in difficoltà e rallentando la costruzione di banner e meme dellaggente on the internetGentilrenzi, che serve a significare che il governo è teleguidato dall’ex presidente del Consiglio, è infatti facile da ricordare, non dispone infatti di quella trivialità che lo farebbe svettare tra un rutto e l’altro a Colazione da Tiffany.
gentiloni gentilrenzi
Mentre Genticloni, molto meglio pensato, registra per ora l’opposizione del Popolo della Famiglia che non vuole dare l’impressione di favorire pratiche innaturali come la clonazione e la depilazione laser.
gentiloni-genticloni
Suscita anche qualche perplessità il “Renziloni” proposto dal Tempo, per l’utilizzo nel fotomontaggio di Photoshop, che non sarebbe abbastanza democratico.
renziloni gentiloni
In questo momento la situazione è drammatica. L’ipotesi più gettonata è quella di aprire un contest sul blog di Beppe Grillo con voto certificato da Google Adsense e proposta libera da parte degli utenti, ma questo non sarebbe democratico perché non tutta la gggente ha una connessione a internet. E allora si fa strada il lodo Mughini: una trasmissione TV con voto da casa attraverso gli sms, eliminatorie a partire dai sessantaquattresimi di finale e chiusura a mezzanotte con la proclamazione. La giuria di qualità sarà composta da una casalinga di Treviso, un bracciante lucano e un pastore abruzzese. Il rischio però è che alla fine qualcuno la prenda male e finisca così: