Attualità

Come il Comune di Roma ha rimediato spazzaneve e spargisale per la nevicata

paolo ferrara neve roma spargisale - 1

«Unità di crisi Roma capitale contatta PELETTO Srl per sevizio urgente di sgombero neve… CERCASI AUTISTI CON PATENTE B o. C. disponibili con partenze da Canale DOMENICA 25/02/2018 alle ore 18:00»: comincia così l’avviso pubblico su Facebook postato sabato 24 febbraio, prima della nevicata programmata per lunedì, dalla ditta che si è occupata di fornire alla città spazzaneve e spargisale.

Come il Comune di Roma ha rimediato spazzaneve e spargisale

Senza un responsabile a tempo pieno della Protezione civile comunale (lo fa part-time il comandante dei vigili urbani) e senza investimenti sulla manutenzione dei mezzi, ricorda oggi Mauro Evangelisti sul Messaggero, il Comune si rivolge a una ditta in Piemonte, una impresa specializzata in interventi sulla neve, un anno fa era anche sulla tragedia dell’Hotel Rigopiano. La storia raccontata ieri dal Campidoglio era leggermente diversa: «La ricerca dei mezzi disponibili sul mercato, alle condizioni più vantaggiose possibili, è partita con largo anticipo: venerdì erano già pervenute le prime offerte di disponibilità, sabato è stato confermato l’ordine e domenica sono arrivati i primi mezzi».

spazzaneve roma

«Mi hanno contattato venerdì sera e domenica, prima della nevicata sono riuscito a mandare i primi spazzaneve-spargisale, dieci, che sono serviti per sgomberare la neve. Gli altri, arrivati dopo, servivano a spargere sale. Però non è vero che i mezzi non andassero bene per liberare la neve in pianura, poi è la lama al fondo che porta via la neve. A liberare le strade c’erano solo il nostrimezzi», dice il titolare dell’impresa Stefano Peletto al Messaggero.

I potenti mezzi antineve del Comune

Così sono arrivati i potenti mezzi antineve che il Comune di Roma ha poi messo in campo con il vanto della maggioranza M5S in Campidoglio. E i costi? Ieri il Comune ha voluto smentire le cifre circolate nei giorni parlando di 500mila euro di spesa totale. Ma il contratto non era per 30 mezzi, con un costo di 900 mila euro più Iva? «Sì,però ora stiamo ricalcolando il costo finale – spiega Peletto – tenga conto che ci hanno chiesto di lasciare gli spazzaneve fino a giovedì, non siamo riusciti a spedirne 30, ma 18 in totale, perché gli altri 8 sono arrivati lunedì e hanno sparso il sale sulle strade. Molti li hanno confusi per i mezzi dell’esercito,perché sono verdi. Eravamo noi. Ripeto: rispetto ai 900 mila euro più Iva, rivedremo la cifra per i mezzi realmente utilizzati e perché alcuni non andavano bene o, più correttamente, non hanno fatto tutto il servizio».

paolo ferrara neve roma spargisale - 3

Leggi sull’argomento: Il Comune di Roma e il milione di euro speso per gli spazzaneve inadeguati