Economia

Il calo degli sbarchi dei migranti

sbarchi

Continua il calo degli sbarchi dei migranti nei mesi di luglio e agosto, in controtendenza rispetto ai primi sei mesi dell’anno. Il calo, che è cominciato prima del varo dei regolamenti per le organizzazioni non governative, non ha visto finora un’inversione di tendenza ad agosto, come si paventava visto l’esperienza dello scorso anno quando la maggior parte degli sbarchi si è concentrata negli ultimi dieci giorni del mese. Il calo totale attualmente ammonta al 6,5% ed è frutto anche del -75% registrato finora ad agosto, ma anche dai numeri di luglio: 23552 erano gli sbarcati nello stesso periodo del 2016, 11459 sono stati quelli del mese scorso. Fino alla metà di luglio, il dato era in crescita e questo faceva prevedere che a fine anno sarebbero arrivati in oltre duecentomila.

profughi calo arrivi
Il calo degli sbarchi di migranti (Il Messaggero, 28 agosto 2017)

Intanto arrivano altri soldi dall’Europa per finanziare la trasformazione dei centri per migranti in Libia. Il Messaggero scrive che il documento Ue, che sarà esaminato oggi dai capi di Stato e di Governo di Italia,Francia, Germania e Spagna, alla presenza del premier libico Fayez al Serraj, non definisce le cifre nel dettaglio ma parla chiaramente dell’impegno finanziario dell’Europa per far fronte all’immigrazione clandestina e al traffico illegale di esseri umani. Per migliorare le condizioni dei migranti in Libia adesso l’Europa si impegna a nuovi finanziamenti per trasformare quelli che sono stati definiti veri e propri lager in centri di accoglienza.