Economia

Baumgarten: l'incidente in Austria mette a rischio il gas per l'Italia

baumgarten austria italia

Sono momentaneamente interrotte le forniture di gas russo provenienti dall’Austria dopo l’incidente intercorso stamane che ha provocato un morto e 18 feriti. E’ quanto indicano fonti di settore. Un’esplosione ha colpito una stazione di compressione gas a Baumgarten, sulla frontiera tra Austria e Slovacchia da cui transita tramite gasdotto il gas russo diretto in Italia.

Baumgarten: l’incidente in Austria mette a rischio il gas per l’Italia

“Oggi c’è stato un incidente serio in Austria. Questo vuol dire che abbiamo un problema serio di forniture, con una grande concentrazione dalla Russia. Il Tap serve a questo, se avessimo il Tap non dovremmo dichiarare, come faremo oggi, lo stato di emergenza”, ha detto oggi il ministro dello Sviluppo Carlo Calenda. Il sito, che è stato evacuato, è stato messo in “modalità sicura” e “sono possibili interruzioni delle consegne in Italia e in Croazia”, ha affermato il portavoce Armin Teichert. Il terminal di Baumgarten è uno dei principali hub del gas dell’Europa centrale per il gas che arriva dalla Russia e dalla Norvegia e serve anche parte dell’ovest del continente attraverso la Germania. Questo ultimo collegamento non è stato compromesso, ha assicurato Teichert. Con una capacità annua di 40 miliardi di metri cubi, questa infrastruttura tratta 6 milioni di metri cubi di gas all’ora in questo periodo dell’anno, secondo gas Connect.

Gazprom Export è a conoscenza dell’incidente occorso nella centrale austriaca a gas di Baumgarten. Attualmente, riferisce la società, si sta lavorando alla ridistribuzione dei flussi di gas e fa del suo meglio per garantire forniture di gas ininterrotte ai clienti in questa direzione di trasporto.