Attualità

Alex Orfei, il presunto omicida del circense a Vibo Valentia

alex orfei omicidio - 1

È stato arrestato subito il 31enne Alex Orfei, il presunto autore dell’omicidio di Werner De Bianchi, 37 anni, ucciso a coltellate nel parcheggio di un supermercato a Santa Maria di Ricadi in provincia di Vibo Valentia. Orfei, artista circense, era in città con il circo e lavora per un circo rivale a quello dell’uomo ucciso il 13 agosto.
alex orfei omicidio - 2

Vecchi rancori e rivalità tra circensi

Entrambi i circhi si trovavano in Calabria ma pare che alla base della lite, e dell’omicidio, ci fossero vecchi rancori tra i due e a quanto pare anche un debito non saldato (di mille euro). Ma tra i motivi dell’aggressione sembra ci possano essere stati legami amorosi tra componenti delle due famiglie rivali. In un post pubblicato su Facebook poco dopo l’aggressione Orfei si vantava di aver “saccagnato” (ovvero malmenato, pestato) qualcuno e di essere pronto a fare lo stesso con qualcun altro. Orfei non è stato identificato solo grazie a quel post su Facebook ma anche grazie a quanto detto da De Bianchi prima di perdere conoscenza.

alex orfei omicidio - 3
Werner De Bianchi si sfogava su Facebook contro alcuni suoi critici

A quanto pare Orfei non ha agito solo ma con l’aiuto di alcuni complici. Tre di loro sono stati fermati con l’accusa di concorso in omicidio, si tratta di Iulian Andrei Dudu (27 anni), Claudio Rotariu (21 anni) e Dan Liviu Grandinaru (41 anni), tutti di nazionalità rumena. Iulian Dudu e Claudio Rotariu si sono presentati spontaneamente spiegando “di essere stati costretti ad accompagnare Orfei sul luogo dell’incontro con De Bianchi sotto la minaccia del licenziamento e di avere picchiato la vittima anche nel momento in cui si trovava per terra“. Grandinaru ha invece dichiarato di “avere assistito alla scena senza tuttavia prendere parte alle violenze“.

Nessun rapporto di parentela con gli Orfei

L’ufficio stampa del Gruppo Ambra Orfei ha diffuso un comunicato dove ribadisce che l’arrestato non ha alcun rapporto di parentela con Ambra Orfei (la figlia di Nando Orfei) o con la celebre famiglia circense. Nella nota il Gruppo Ambra Orfei aggiunge “abbiamo appreso con tristezza in questo momento della lite fra circensi. Il presunto autore dell’omicidio sarebbe Alex Orfei, 31 anni, artista circense nipote di Amedeo Orfei che non è parente, nemmeno alla lontana, dei più celebri Orfei Nando e Moira. Ed è stato più volte citato in causa per l’utilizzo del marchio Orfei“. Ironia della sorte tra le accuse mosse da  Alex Orfei su Facebook c’era quella che contro i De Bianchi “colpevoli” di usare illegittimamente il marchio Orfei per farsi pubblicità.