Economia

I 2500 assenti ogni giorno tra ATAC e AMA

atac natale capodanno

Il Messaggero pubblica oggi un’infografica che riepiloga numero e percentuali di assenze dal lavoro nelle aziende partecipate da Roma Capitale: in totale si tratta di tremila assenze al giorno, di cui solo 2500 arrivano da ATAC e AMA. Il Messaggero scrive che sul gradino più alto del podio c’è l’Ama, la municipalizzata dei rifiuti. L’ultimo report trimestrale sulle assenze ha certificato che ogni giorno dà forfait il 14,9 per cento dei lavoratori. All’Atac, la malandata azienda dei trasporti pubblici su cui pesa un debito monstre da 1,2 miliardi di euro il tasso di assenza è del 12,1 per cento, quasi il doppio dell’omologa partecipata milanese, la Atm, dove non si presenta al lavoro il 6,8 per cento del personale. Considerando che Atac ha quasi 12mila dipendenti, vuol dire che quasi 1.400 lavoratori disertano i turni. Di questi, 750 sono autisti o macchinisti, oltre la metà dei quali non timbra il cartellino lamentando «problemi di salute». Una delle percentuali più alte è quella dei macchinisti (12,5 per cento di assenze), con le malattie che pesano per il 5,5 per cento e i permessi legati alla legge 104 per il 2,5 per cento.

assenti dal lavoro partecipate romane
Gli assenti dal lavoro nelle partecipate romane (Il Messaggero, 26 luglio 2017)

Poi il quotidiano racconta la storia di Risorse per Roma:

A “Risorse per Roma”, la partecipata romana a cui tocca gestire l’immenso patrimonio immobiliare del Comune, oltre 40 mila tra appartamenti e locali, i 640 dipendenti fino a un paio di anni fa godevano d i40 ore di permessi l’anno per le visite mediche di nonni, fratelli e nipoti. «Senza necessità di giustificazione oraria». Permesso abolito, insieme a tanti altri, dall’attuale presidente e amministrazione delegato, Massimo Bartoli.
Il risultato qual è? Oggi “Risorse” è la municipalizzata capitolina con il tasso di assenze più basso, e per distacco. Appena il 4 per cento. Una mosca bianca nello sciame delle malconce partecipate di Roma. Infatti Bartoli ha appena rassegnato le sue dimissioni.

Leggi sull’argomento: Il doppio lavoro degli autisti ATAC