Attualità

Romina Power scrive a Michele Emiliano per il depuratore

romina power depuratore

Romina Power scrive una lettera al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano per chiedere “la sospensione dei lavori già iniziati e lo spostamento del costruendo depuratore in sito diverso, più idoneo e soprattutto lontano dalla costa”. La cantante, appassionata di scie chimiche, protesta per la costruzione di un depuratore in Manduria. Racconta il Fatto:

“L’IMMEDIATA sospensione dei lavori già iniziati e lo spostamento del costruendo depuratore in sito diverso, più idoneo e soprattutto lontano dalla costa, così come finalmente indicatole dall’ultima delibera comunale di Manduria, che ha di fatto recepito le indicazioni e la volontà di migliaia di persone che da anni scendono in piazza a protestare civilmente e pacificamente”. Così Romina Power in una lettera al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano.


Rientrata apposta in Italia dagli Usa, dove risiede, l’attrice che ha scelto quella zona, a ridosso della Riserva naturale, tra le mete delle sue vacanze estive, è tornata ad occuparsi ancora una volta del depuratore di Urmo/Specchiarica, a ridosso di una zona protetta e a poche centinaia di metri dalla costa:

“Ci appelliamo ancora una volta a lei –scrive Romina Power a Emiliano –in quanto autorità super partes ma moralmente, legalmente e tecnicamente coinvolta nella vicenda che riguarda il depuratore che, se realizzato, comporterebbe seri rischi per la salvaguardia del mare, del territorio e del turismo di uno dei siti più belli che l’Italia possa vantare. Lei non può ignorare la volontà popolare. Ci dimostri che ama veramente la Puglia”.

Leggi sull’argomento: La canzone di Romina Power sulle scie chimiche