Attualità

Il prossimo Spelacchio lo sponsorizza Netflix

spelacchio roma bandi m5s - 6

Sarà Netflix a sponsorizzare il prossimo Albero di Natale della Città di Roma che verrà innalzato a breve in quel di Piazza Venezia. La decisione è stata presa dopo una trattativa privata perché la gara organizzata dal Comune, perché il MoVimento 5 Stelle fa le cose perbene e adesso fa i bandi per la città, è andata deserta.

Sarà la tv online specializzata in serie e documentari a occuparsi di rendere omaggio alle festività dei romani. L’accordo è stato siglato già da settimane, con Igp Decaux a fare da intermediario con palazzo Senatorio, e in cambio di 376 mila euro prevede un servizio a tutto tondo. Ma con la possibilità di personalizzare parte delle decorazioni. Vanno bene il rosso e l’argento ordinati dal Comune, anche il puntale rigorosamente senza sponsor e le luci a led con tonalità calde.

Netflix potrà sbizzarirsi con 100 sfere a tema. La scelta non mancherà: ci sono i protagonisti di Stranger Things, i criminali di Suburra che giocherebbero in casa, i cattivoni di Narcos, i disegni di BoJack Horseman e di Disincanto, il nuovo show del creatore dei Simpson, Matt Groening. In alternativa, via libera al logo dell’azienda di Los Gatos da ripetere anche su tre dei lati della base dell’albero e sullo schermo che verrà piazzato a terra.

In attesa del primo scemo che correrà a lamentarsi perché le serie tv sono diseducative, il Campidoglio fa sapere che la ricerca si è chiusa lunedì. E ora si attende solo l’inaugurazione dell’8 dicembre. Con il Campidoglio a 5 Stelle finalmente in streaming, su Netflix.

Leggi sull’argomento: La pax fiscale del governo Lega-M5S condona l’ICI alla Chiesa