Attualità

I primi esami escludono il Coronavirus dai due passeggeri della Costa Smeralda a Civitavecchia

cinesi costa crociere civitavecchia

I primi esami escludono che i due passeggeri di nazionalità cinese della Costa Smeralda attualmente attraccata a Civitavecchia abbiano il Coronavirus. Lo scrive l’agenzia di stampa ANSA.  La nave è nel porto da questa mattina, in attesa che si concludiamo le verifiche sanitarie sulla donna con la febbre. Anche secondo l’AdnKronos i primi esami eseguiti allo Spallanzani di Roma avrebbero dato esiti rassicuranti. Si è in attesa della conferma ufficiale.

I primi esami escludono il Coronavirus dai due passeggeri della Costa Smeralda a Civitavecchia

Intanto il sindaco di Civitavecchia Ernesto Tedesco protesta: “Ho saputo che il ministero sta valutando la possibilità che i passeggeri scendano dalla nave. Io ho motivo di preoccuparmi e non solo ho chiesto di aspettare ma ho anche messo per iscritto che questa situazione doveva essere fermata in attesa del responso delle analisi dei medici. La mia preoccupazione l’ho anche esposta al ministro, con il quale ho avuto modo di parlare”. Gli risponde indirettamente l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato: “Non ci deve essere alcun allarmismo in merito alla nave ormeggiata al porto di Civitavecchia. Le competenti autorità hanno messo in atto le procedure operative del caso e sono in corso gli accertamenti sui campioni giunti presso l’Istituto Nazionale Malattie Infettive Spallanzani di Roma. Occorreranno dei tempi tecnici per compiere le necessarie verifiche, ma la situazione non desta particolari preoccupazioni”.

Intanto il comandante della Capitaneria di Porto della città laziale Vincenzo Leone annuncia che gli oltre mille passeggeri sui 6mila della Costa Carnevale, la nave da crociera bloccata nel porto di Civitavecchia per un caso sospetto di Coronavirus, possono sbarcare: “Caso sospetto rivelato negativo. Evidentemente la sanità marittima avrà fatto le valutazioni del caso – ha aggiunto Leone -. La situazione a bordo, fin dal mattino, è stata assolutamente serena”. Ma i sindaco di Civitavecchia aveva inviato una comunicazione alle autorita’ competenti chiedendo di attendere l’esito degli esami effettuati dall’Ospedale Spallanzani di Roma su campioni prelevati alla passeggera imbarcata sulla nave da crociera. Il primo cittadino ha agito ai sensi del Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli Enti Locali, legge 267. Il sindaco non ha l’autorita’ di bloccare uno sbarco che resta di competenza delle autorita’ marittime o sanitarie. In un primo momento, era stato invece autorizzato dalle autorita’ sanitarie lo sbarco di 1.143 passeggeri che avrebbero dovuto scendere a Civitavecchia a crociera ultimata.
Leggi anche: Coronavirus, i due cittadini cinesi con la febbre sulla Costa Smeralda ferma a Civitavecchia