Attualità

Il boss Giuseppe Corona e la foto con Di Maio e Cancelleri nel suo locale

giuseppe corona luigi di maio foto 1

Repubblica ha pubblicato oggi questa foto pubblicata da Giuseppe Corona in cui ci sono Luigi Di Maio e Giancarlo Cancelleri durante la campagna elettorale del 2017 in Sicilia, nella Caffetteria Aurora insieme aFabio Bonaccorso, cognato del boss Oggi Giuseppe Corona è stato arrestato con l’accusa di essere il personaggio chiave dell’ultima inchiesta della Dda di Palermo che ha portato in carcere 24 tra mafiosi, prestanomi ed estortori di diversi clan della città. Quattro persone sono finite ai domiciliari, tra loro un penalista palermitano. Corona, spiega il comunicato della polizia, non è un insospettabile. Il suo nome spunta negli atti di un’inchiesta che, l’anno scorso, portò in carcere i vertici del clan mafioso di Resuttana da sempre guidato dai boss stragisti della famiglia Madonia. Condannato a 17 anni per un omicidio commesso dopo una banale lite per la restituzione di un braccialetto, figlio di un mafioso assassinato, di lui il capomafia Gregorio Palazzotto diceva “è mio fratello”. I Madonia gli avrebbero affidato il loro tesoro, tanti soldi da ripulire, e le scommesse dell’ippodromo, poi sequestrato per mafia.

giuseppe corona luigi di maio foto 1

 

Bar, tabacchi, immobili, Corona negli anni ha fatto molti investimenti. Col denaro delle cosche, secondo i pm. Corona è ritenuto dagli inquirenti boss emergente, uno degli uomini forti della riorganizzazione mafiosa dopo la morte del boss mafioso Totò Riina. Secondo la Dda di Palermo sarebbe stato lui a stabilire le strategie economiche di Cosa nostra. Nel giugno 2017 – la foto con Di Maio e Cancelleri è di ottobre –  un’inchiesta di Repubblicaaveva svelato chi era davvero Giuseppe Corona, il re delle scommesse all’ippodromo, come emergeva da alcune indagini della Direzione Distrettuale Antimafia. Una vicenda che aveva avuto grande clamore in città, per il provvedimento adottato dal prefetto di Palermo Antonella De Miro, un’interdittiva che ha bloccato la società di gestione dell’ippodromo, oggi chiuso per rischio di infiltrazioni mafiose. Ma la Caffetteria Aurora gestita dal “cassiere” Corona continuava a fare grandi affari.

maria elena boschi foto boss di maio

Maria Elena Boschi ed altri del Partito Democratico hanno segnalato la foto pubblicata da Repubblica sostenendo però che il boss fosse ritratto nella foto. Gli investigatori ritengono che il bar di fronte al porto di Palermo, sottoposto a sequestro, fosse gestito di fatto da Corona, sebbene svolgesse solo la funzione di cassiere e titolare risultasse proprio il cognato che resta libero. Giancarlo Cancelleri su Facebook ha pubblicato un video per spiegare chi fossero le persone ritratte nelle foto e ha annunciato che querelerà Repubblica:

Leggi sull’argomento: La vergognosa caccia di Salvini e Di Maio a Tito Boeri