Attualità

L’esplosione di un’autocisterna sulla tangenziale a Bologna

Un violento incendio, seguito da diverse esplosioni, udite in una vasta area della città è scoppiato poco prima delle 14 in zona Borgo Panigale, alla periferia di Bologna. Sarebbe stato innescato, secondo le prime ricostruzione da un incidente stradale in tangenziale, fra un camion che trasportava sostanze infiammabili e alcune auto. Il primo bilancio dei soccorritori a un’ora dall’accaduto parla di due morti e sessanta feriti. Sarebbe parzialmente crollato il ponte tra A1 e A14.  Fra i feriti anche 11 carabinieri e due poliziotti della stradale, che stavano dirigendo il traffico dopo un precedente incidente stradale. Il video dell’incidente è stato pubblicato dalla Polizia di Stato su Twitter.

L’esplosione di un’autocisterna sulla tangenziale a Bologna

Sono 67 le persone che, al momento, sono state soccorse dal 118. Di queste, almeno 14 sono gravi. Di questi, due avrebbero riportato ustioni varie. La maggior parte dei feriti è stata trasportata al vicino Ospedale Maggiore. Lo spegnimento delle fiamme è reso difficile dall’elevatissimo calore che rende difficile avvicinarsi. Sarebbero alcune decine anche le auto esplose. Alcuni feriti sono stati colpiti dai detriti. Sono scoppiati i vetri anche di alcune case vicine. Il rogo, dalle prime informazioni, interessa un’area fra la tangenziale e alcune concessionarie di auto che si trovano fra la via Emilia e via Caduti di Amola. Secondo le prime informazioni, ci sarebbero alcuni feriti. Il raccordo autostradale di Casalecchio è stato chiuso in entrambe le direzioni. Il rogo sarebbe stato causato dall’esplosione di un’autocisterna.

esplosione tangenziale bologna 1

“A causa incidente in Autostrada- twitta a sua volta la Polizia municipale di Bologna– si è verificata un’esplosione con conseguente incendio all’altezza di via Marco Emilio Lepido. Circolazione compromessa, non solo in autostrada, ma anche nella zona di Borgo Panigale”. E intanto sui social circolano le prime foto, come quella dell‘ex segretario dei Verdi Filippo Bortolini, che testimoniano la colonna di fumo e fiamme visibile anche da diverse zone della città vicino all’autostrada. C’e’ chi riferisce anche di aver udito un forte boato.

Non c’è alcuna conferma, anche se sono molte le voci che si susseguono sui social network, che l’autocisterna trasportasse acido. L’autocisterna stava probabilmente trasportando GPL invece. Lo ha detto l’ingegner Giovanni Carella, coordinatore emergenze dei vigili del fuoco dell’Emilia-Romagna:  “L’onda d’urto è stata violentissima – ha detto – molti feriti, infatti, hanno ferite da taglio per i vetri scoppiati. È crollato il viadotto dell’autostrada, la deflagrazione è stata molto violenta e ha squarciato le lamiere dell’autocisterna che molto probabilmente trasportava Gpl. Le fiamme si sono alzate altissime ma sono state domate abbastanza presto”. Il Comune di Bologna invita comunque i cittadini a tenersi a distanza dalla zona Borgo Panigale. Per questo, autostrada e tangenziale sono state chiuse al traffico e la circolazione bloccata. Notevoli i disagi anche nelle vicine strade cittadine. Per questo, si raccomanda il Comune via social, “per agevolare i mezzi di soccorso vi invitiamo a usare i mezzi di trasporto in zona Borgo Panigale solo se strettamente necessario”.

tangenziale bologna

Stesso messaggio anche dalla Polizia municipale. “Agevoliamo i mezzi di soccorso, evitiamo di avvicinarci a Borgo Panigale. Zona interdetta al transito veicolare e pedonale”, scrivono i vigili urbani su Twitter. E aggiungono: “La direttrice viale Togliatti e viale De Gasperi e’ al momento percorribile sia direzione centro sia periferia. Usiamo i mezzi di trasporto solo se strettamente necessario”.

L’incendio sulla tangenziale di Bologna

Intanto, i Vigili del Fuoco sono al lavoro. “Inviate sul posto sezioni operative, nucleo Usar e cinofili- twittano i pompieri- in corso la ricognizione aerea dell’elicottero reparto volo di Bologna“. C’è chi riferisce anche di aver udito un forte boato.  In altri video circolati in rete, come questo, è possibile vedere il momento dell’esplosione.

“L’esplosione, avvenuta in corrispondenza di un tratto autostradale sovrappassante la via Emilia- riferisce la società Autostrade – ha determinato il crollo della sottostante soletta, in corrispondenza della carreggiata in direzione della A14 Bologna-Taranto, che pertanto resterà chiusa per tutto il tempo necessario alla sua ricostruzione. Le altre porzioni interessate dalle fiamme, quali la carreggiata dello stesso raccordo in direzione dell’A1 e del tratto complanare della tangenziale, hanno subito danni per i quali sono in corso valutazioni da parte dei tecnici”.  Anche in questo video è possibile vedere il momento dell’esplosione:

L’esplosione dell’automezzo andato in fiamme sul raccordo tra la A1 e la A14 all’altezza di Borgo Panigale ha determinato lo squarcio e il crollo di una porzione della sede autostradale sul ponte che sovrasta la via Emilia. Intorno all’area dell’esplosione sono andati in fumo tutti i supporti di legno che costeggiano il ponte e fungono anche da barriere fonoassorbenti oltre che da strutture di protezione. La deflagrazione ha fatto andare in frantumi le vetrate di una concessionaria auto Peugeot e Citroen e ha investito diversi mezzi parcheggiati di fronte alla struttura che sono state danneggiate. La deflagrazione ha fatto tremare le vetrate anche di diversi appartamenti e diverse case della zona alcune andate in frantumi. Diversi sono gli infissi divelti dei caseggiati che si affacciano proprio sulla Via Emilia. In questo video della Polizia di Stato invece si vede la voragine generata dall’esplosione in tangenziale che ha reso inagibile il ponte:

Di lì le fiamme si sono allargate ad altre auto di alcune concessionarie in via Caduti di Amola, che stanno esplodendo, causando fortissimi boati. Sono decine le ambulanze sul posto. La zona è stata interdetta per almeno 500 metri da Caduti di Amola, il timore è che le continue eplosioni delle auto a Gpl causino ulteriori feriti. I vigili del fuoco stanno raffreddando l’area per rendere più fattibili gli interventi. Sono rimasti a lavoro soprattutto le unità cinofile e gli operatori ‘Usar’, ovvero i soccorritori che si occupano di ricerca e salvataggio in ambienti urbani. L’obiettivo, a quasi tre ore dall’incidente, è capire se ci sono altre vittime.

borgo panigale esplosione tangenziale bologna

Il raccordo autostradale di Casalecchio, tra Bologna Casalecchio ed il bivio con la A14 Bologna-Taranto, in entrambe le direzioni, è chiuso a causa dell’incendio provocato dall’incidente successo al km 3. Chiuso anche il tratto sulla tangenziale di Bologna, tra Bologna Casalecchio e lo svincolo 3 Ramo Verde in entrambe le direzioni. All’interno del tratto chiuso la circolazione è bloccata. Chiusure sono state predisposte anche sulla viabilità cittadina.

Intanto l’aeroporto Marconi ha fatto sapere che la struttura non è coinvolta e che in questo momento i voli sono regolari. La notizia dell’esplosione in tangenziale a Bologna ha intanto fatto il giro del mondo: qui un articolo della Bild. Il Comune di Bologna invita su Facebook i cittadini a usare i mezzi solo se necessario: “”A causa di un incidente si è verificata l’esplosione di un’autocisterna con incendio sul raccordo di Casalecchio A14, all’altezza di via Marco Emilio Lepido. Per agevolare i mezzi di soccorso vi invitiamo a usare i mezzi di trasporto in zona Borgo Panigale solo se strettamente necessario”.

Leggi sull’argomento: Casapound e lo sgombero a Casal Bruciato (fallito)