Attualità

Elisa canta Zombie contro la guerra a Propaganda Live | VIDEO

@neXt quotidiano|

elisa zombie cramberries video propaganda live

Lo aveva già fatto sui suoi social, intonando quello che è considerato un inno universale contro la guerra. Ieri Elisa, ospite di Propaganda Live ha eseguito di nuovo Zombie dei Cramberries per il conflitto in Ucraina.

Elisa canta Zombie contro la guerra a Propaganda Live | VIDEO

Diego Bianchi ha intervistato Elisa, che aveva anche cantato Heroes di David Bowie all’inizio della sua esibizione. La cantante ha spiegato che il brano a suo avviso è un momento di speranza in un momento così tragico, così brutto per la guerra vicina a noi. Nonostante non dimentichi le altre guerre, meno all’attenzione del pubblico in questo momento, Elisa ha raccontato di voler rivolgere così un pensiero al popolo ucraino. Poi l’interprete ha ricordato perché ha deciso di pubblicare sui suoi social il video in cui canta Zombie: “Avevo smattato quando ho sentito la notizia dei dissidenti russi arrestati”, dice, “la musica può unire, può far alzare la voce, può far portare l’attenzione su certi temi”, continua sottolineando perché ancora si può e si deve parlare di musica impegnata. Non solo per la guerra, “il mio tour è incentrato sulla sostenibilità”, spiega.

La storia di Zombie dei Cramberries

Il brano fu scritto nel 1993 durante il tour inglese della band in memoria di due ragazzi, Jonathan Ball e Tim Parry, rimasti uccisi in un attentato di quell’anno dell’IRA a Warrington, in Inghilterra. Denuncia gli orrori della guerra, nomina carri armati e bombe, e non è un caso che stia diventando simbolo di contrasto alla repressione delle proteste. Elisa lo ha interpretato con enorme pathos ed emozione, prestando la sua potentissima voce a una causa che si fa via via più importante con l’aumento della violenza delle milizie di Putin.