Attualità

Covidiots: i negazionisti del Coronavirus sfilano a Berlino

I manifestanti hanno annunciato “la fine della pandemia” e sono scesi in piazza senza mascherine e senza rispettare le distanze di sicurezza marciando per le vie del centro fino alla Porta di Brandeburgo. Tra loro molti no-vax, alcuni rappresentanti dell’estrema destra e cantavano “siamo la seconda ondata” o “resistenza”

negazionisti coronavirus berlino

15mila negazionisti della pandemia di Coronavirus hanno sfilato per le vie di Berlino mentre in Germania si arrivano a contare 1000 contagi al giorno. L’Associated Press scrive che i manifestanti hanno annunciato “la fine della pandemia” e sono scesi in piazza senza mascherine e senza rispettare le distanze di sicurezza marciando per le vie del centro fino alla Porta di Brandeburgo. Tra loro molti no-vax, alcuni rappresentanti dell’estrema destra e cantavano “siamo la seconda ondata” o “resistenza”.

Gli agenti hanno ripetutamente invitato i manifestanti a rispettare i gesti della barriera, ma non sono stati ascoltati. La polizia ha annunciato su Twitter di aver “presentato un reclamo” contro l’organizzatore dell’evento per “mancata conformità norme igieniche “. Non sono mancati i contro-cortei, incluso quello delle “nonne contro l’estrema destra” che ha insultato i negazionisti definendoli “nazisti” . Tra gli slogan più gettonati dei manifestanti: “Mostrami il tuo sorriso”, in riferimento al rifiuto di utilizzare le mascherine e “Siamo rumorosi, perché la nostra libertà viene rubata” e ancora “La maschera è la stella ebraica nazista dei non vaccinati”. Su Twitter sono stati ribattezzati Covidiots.

A differenza di Stati Uniti, Brasile e Gran Bretagna, il governo tedesco è stato elogiato in tutto il mondo per la sua gestione della pandemia. Il bilancio delle vittime del paese – poco più di 9.150 persone su oltre 210.670 casi di virus confermati a partire da sabato – è cinque volte inferiore a quello della Gran Bretagna, che ha una popolazione più piccola. Ciò nonostante, le proteste contro le restrizioni anti-virus in Germania hanno attirato un grande numero di partecipanti, inclusi teorici della cospirazione e populisti di destra. I manifestanti sono stati tenuti separati dal picchetto contrario che ha cantato a più riprese “Nazis out!”.

Leggi anche: I dati della Protezione Civile per il bollettino sul Coronavirus di oggi 1 agosto in Italia