Attualità

Come andare a fare la spesa ai tempi del Coronavirus

Qualche suggerimento dagli esperti: è importante mantenere la distanza di almeno un metro con le altre persone, non toccarsi mai il viso (bocca, naso, occhi) quando si è al supermercato, lavarsi le mani appena rientrati a casa e lavarle di nuovo dopo aver messo a posto la spesa

file supermercati chiusi domenica 1

Il Corriere della Sera pubblica oggi una serie di domande e risposte su come andare a fare la spesa ai tempi del Coronavirus SARS-COV-2 e COVID-19. Alle domande rispondono Fabrizio Pregliasco, il nutrizionista Marcello Ticca, il presidente di Consumatori.it Massimiliano Dona e Manuela Cervilli di Altroconsumo.

Posso andare a fare la spesa se non ho la mascherina?
Sì, purché non si abbiano avuto contatti con persone positive al Covid-19. È invece molto importante mantenere la distanza di almeno un metro con le altre persone, non toccarsi mai il viso (bocca, naso, occhi) quando si è al supermercato, lavarsi le mani appena rientrati a casa e lavarle di nuovo dopo aver messo a posto la spesa.

Se non trovo frutta e verdura fresche, le posso comprare surgelate?
Sì, sostanzialmente mantengono le stesse proprietà nutrienti. Il discorso vale anche per il latte a lunga conservazione, in alternativa a quello pastorizzato.

contributo 600 euro autonomi partite iva click day
Coronavirus, gli interventi a sostegno delle categorie (Il Sole 24 Ore, 19 marzo 2020)

Cosa non deve mancare in dispensa e nel frigorifero in questo momento?
Dobbiamo privilegiare l’acquisto e il consumo di alimenti che possono migliorare l’efficienza del sistema immunitario, ad esempio quelli più ricchi di alcune vitamine, sali minerali e Omega 3. La vitamina C ha un certo effetto nella risposta immunitaria alle infezioni delle vie respiratorie: si trova negli agrumi, nelle fragole, nei kiwi, nei pomodori, nei vegetali a foglie verdi come la rucola o nel ribes. La vitamina A aiuta la resistenza dell’organismo alle infezioni: si trova principalmente nel latte e nei vegetali gialli e verdi. La vitamina D stimola la risposta immunitaria innata: ne sono ricchi il tuorlo dell’uovo, il pesce, latte e derivati. Tra i minerali sono importanti zinco e selenio, presenti particolarmente nei cereali, nella carne e nel pesce. Gli Omega 3 sono in tutti i prodotti ittici. Un’alimentazione ben costruita, ricca di frutta, verdura, fibre e cereali integrali (che è la fotografia della dieta mediterranea) aiuta a mantenere in salute il microbiota intestinale, che assicura il funzionamento dell’importantissimo sistema immunitario che abbiamo nell’intestino.

Leggi anche: Coronavirus: perché tanti morti in Italia?