Attualità

Chi passeggia deve mettere la mascherina, chi corre no

Non basterà indossare la tuta da ginnastica e camminare per evitare di indossare la mascherina all’aperto. Bisognerà fare una vera e propria “attività sportiva” ovvero jogging o footing

movida senza mascherine ponte milvio video

Quando è obbligatoria la mascherina all’aperto? Ieri la circolare del capo di gabinetto Bruno Frattasi ha creato un putiferio. Il Viminale è intervenuto per precisare che chi fa jogging o footing non deve indossare la mascherina. Per attività motoria, sottolinea il ministero, “deve intendersi la mera passeggiata e non la corsa, anche quella svolta con finalità amatoriali, in quanto riconducibile ad attività sportiva”. Quindi, conclude, “jogging e footing potranno continuare a svolgersi senza obbligo di mascherina”. Oggi Frattasi spiega in un’intervista al Corriere della Sera:

In realtà c’è confusione tra attività motorie e attività sportive.
«Nella circolare si ribadisce che nelle attività come la corsa in tutte le sue forme non c’è alcun obbligo di mascherina. Si tratta di attività sportive e quindi sono esonerate, anche a livello amatoriale. Peraltro prevedono un distanziamento di 2 metri tra le persone».

mascherina obbligatoria in auto come stanno le cose

E che cosa vuol dire allora «attività motoria»?
«Si intende la passeggiata e in questo caso la mascherina è obbligatoria anche per chi è vestito da ginnastica ma in realtà sta soltanto camminando. Si può passeggiare senza soltanto in zone isolate».

Leggi anche: Quarantena 10 giorni: come funziona l’isolamento per chi non ha sintomi