Attualità

Le foto del cavallo che stramazza al suolo alla Reggia di Caserta

Un cavallo che trasportava turisti in carrozza all’interno del giardino della Reggia di Caserta è stramazzato al suolo oggi. Ad assistere alla scena decine di turisti, e anche bambini, che passeggiavano lungo i viali del palazzo vanvitelliano

reggia CASERTA CAvallo stramazza al suolo (2)

Un cavallo che trasportava turisti in carrozza all’interno del giardino della Reggia di Caserta è stramazzato al suolo oggi. Ad assistere alla scena decine di turisti, e anche bambini, che passeggiavano lungo i viali del palazzo vanvitelliano.

reggia caserta cavallo stramazza al suolo 1

Le autorità sanitarie hanno transennato l’area per consentire i rilievi del caso e per portare l’animale in un centro specializzato. L’autopsia accerterà le cause per le quali l’animale è crollato a terra, senza vita, mentre trasportava una carrozza carica di turisti, in una giornata caldissima.

reggia caserta cavallo stramazza al suolo reggia CASERTA CAvallo stramazza al suolo (2)

“Denunceremo il titolare della carrozza. E’ qualcosa di vergognoso. Chiediamo ordinanze in tutti i comuni che mettano fine a tutto ciò. Con le condizioni di caldo estremo dei prossimi giorni i cavalli non devono circolare”, è la richiesta che il consigliere regionale campano di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli pubblica sul suo profilo Facebook. “E’ da tempo – aggiunge – che denunciamo questo sfruttamento dei cavalli, che ovviamente non avviene soltanto all’interno della Reggia di Caserta. E’ un modo barbaro di utilizzare gli animali”

reggia CASERTA CAvallo stramazza al suolo (1)

Ha minacciato denunce anche Massimo Pigoni, vicepresidente nazionale Enpa: “E’ assurdo che al giorno d’oggi ancora si utilizzino gli animali per queste finalità, attività non più accettabili anche alla luce delle ormai accreditate conoscenze scientifiche ed etologiche che dimostrano senza ombra di dubbio che gli animali soffrono e patiscono esattamente come noi. L’Enpa combatterà questa battaglia di civiltà con tutti i mezzi a disposizione. In un Paese civile le botticelle dovrebbero scomparire immediatamente e per sempre”.

Leggi anche: L’incidente del treno deragliato a Stonehaven in Scozia