Attualità

ATAC, il macchinista dell'incidente aveva un doppio lavoro

video donna trascinata metro macchinista 3

Nei giorni scorsi Il Messaggero aveva parlato del fatto che molti autisti e macchinisti dell’ATAC avevano anche un altro lavoro: l’azienda aveva avviato nei giorni scorsi un’inchiesta interna per accertarlo e prendere i relativi provvedimenti. Ebbene, Lorenzo De Cicco oggi scrive che anche il macchinista della metro protagonista dell’incidente che ha visto una donna trascinata dalla metropolitana a Termini ha un doppio lavoro: sarebbe facchino in una ditta vicino casa.
video donna trascinata metro macchinista 4

Di giorno facchino in una ditta vicino casa, dal pomeriggio in poi dipendente della più grande partecipata dei trasporti pubblici d’Italia. Col compito di guidare treni con centinaia di passeggeri, viene da chiedersi in quale condizione fisica (e di sicurezza per gli utenti), dopo le ore passate a spostare carichi tra Dragonae Casal Bernocchi. Così potrebbero spiegarsi, forse, le richieste di turni serali che Tonelli avrebbe continuamente avanzato ai suoi responsabili. Per avere la mattina libera?
Ieri il macchinista, messo sotto procedimento disciplinare, si è presentato nel quartier generale dell’Atac in via Prenestina. Era stato convocato mercoledì, ma all’ultimo aveva dato forfait. Alla fine è stato ascoltato dall’azienda e, dopo il colloquio, la sua posizione anzich émigliorare sembra essersi aggravata. Per il momento resta sospeso dal servizio e con la paga congelata, in attesa degli sviluppi che arriveranno dalla Procura che lo ha indagato per lesioni e per violazione delle norme sulla sicurezza. Alle accuse per l’incidente, ora l’azienda potrebbe aggiungere anche quelle sul doppio lavoro, che da regolamento dovrebbe essere approvato dalla direzione generale e che invece, in questo caso, non sarebbe neanche stato comunicato.

Leggi sull’argomento: Il video della donna trascinata dalla metro a Termini