Attualità

Alta velocità Roma-Firenze, il caos per un guasto

alta velocità roma firenze

Un guasto sulla linea ad Alta velocità Roma-Firenze ha mandato in tilt la circolazione su quella tratta con ritardi medi di due ore. A causare il problema un inconveniente alla linea elettrica di alimentazione dei treni fra Settebagni e Capena che dalle 16 ha rallentato la circolazione. I convogli in viaggio hanno registrato ritardi in entrambi i sensi di marcia. Ci sono state ripercussioni anche sulla linea FL1, Orte – Fiumicino Aeroporto, con cancellazioni o limitazioni di percorso. Trenitalia ha assicurato che “rimborserà i propri clienti del treno 9540, con i quali si scusa per il disagio subito in seguito a un’importante anormalità alla linea di alimentazione elettrica dei treni fra Settebagni e Capena (alle porte di Roma), che sarà integralmente rimborsato il biglietto e sarà emesso un bonus del valore pari a quello del viaggio odierno”.

Alta velocità Roma-Firenze, il caos per un guasto

La società ha attivato al contempo i propri servizi di assistenza clienti nelle stazioni di Roma, Firenze, Bologna, Milano e Torino per garantire il proseguimento del viaggio per raggiungere le proprie destinazioni di arrivo. In serata, ha riferito Rfi, i passeggeri sono stati trasferiti su un altro treno e sono ripartiti intorno alle 21,15. I ritardi medi sono stati di 120 minuti. Al guasto sulla linea Roma – Firenze si è poi aggiunto un ulteriore guasto tra Roma e Napoli alle 14.40, causando il collasso dei collegamenti fra Nord e Sud Italia. A rallentare la linea un inconveniente alla linea elettrica di alimentazione dei treni fra Salone e Roma Prenestina provocato dal maltempo che ha causato, tra l’altro, la cancellazione di cinque regionali e ritardi di oltre sessanta minuti. Anche i treni che riescono a partire da Termini finiscono incolonnati letteralmente a passo d’uomo sulla vecchia linea. In un’ora e mezzo si arriva al massimo a Fiano Romano. “Per Milano potrebbero volerci sei ore…Ma nessuno sa dircelo”, spiega un ferroviere.

Alle 21,15 è ripartito il convoglio su cui sono stati fatti trasbordare i viaggiatori del treno 9540, coinvolto nel guasto. Alle 22.15 e’ ripartito anche il treno vuoto. Ai passeggeri del treno sara’à integralmente rimborsato il biglietto e sarà emesso un bonus del valore pari a quello del viaggio odierno. I restanti treni in viaggio hanno maturato ritardi medi di 180 minuti, con punte fino a 240 minuti. Trenitalia ha attivato i propri servizi di assistenza clienti nelle stazioni di Roma, Firenze, Bologna, Milano e Torino per garantire il proseguimento del viaggio per raggiungere le proprie destinazioni di arrivo.

Leggi sull’argomento: I sovranisti che difendono l’espresso italiano dall’attacco di Starbucks