Attualità

33mila euro di reddito di cittadinanza presi dai Fratelli Bianchi & C.

I Fratelli Bianchi, Marco e Gabriele, Francesco Belleggia e Mario Pincarelli avrebbero percepito indebitamente il reddito di cittadinanza per una cifra che si attesta intorno ai 33 mila euro. Ecco come hanno fatto a superare i controlli

fratelli bianchi reddito di cittadinanza

I Fratelli Bianchi, Marco e Gabriele, Francesco Belleggia e Mario Pincarelli avrebbero percepito indebitamente il reddito di cittadinanza per una cifra che si attesta intorno ai 33 mila euro. I quattro arrestati per l’omicidio di Willy Monteiro avrebbero “omesso di indicare nelle autocertificazioni compilate dati dovuti, creandosi in tal modo le condizioni per accedere al beneficio”. Tutto è partito  dagli gli accertamenti patrimoniali scattati a causa del tenore di vita che veniva mostrato sui social, al di sopra di quello che chi ha un banco di frutta potrebbe tenere: vacanze  di lusso e auto costose.

33mila euro di reddito di cittadinanza presi dai Fratelli Bianchi & C.

Alla luce di una serie di accertamenti la Guardia di Finanza di Colleferro li ha denunciati per violazione della legge che regola il reddito di cittadinanza alla procura di Velletri e li ha segnalati all’Inps per il recupero della somme. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori in su un totale di oltre 33 mila euro ottenuti dai denunciati ne devono essere recuperati 28.747 mila.   Dagli accertamenti è emerso che il padre di Marco e Gabriele, Ruggero Bianchi percepiva il reddito di cittadinanza. Il Giornale precisa che i fratelli Bianchi e gli altri due avrebbero percepito 700 euro tramite il RDC dall’anno scorso:

I quattro arrestati, di cui tre totalmente sconosciuti al fisco, percepirebbero 700 euro dal 2019. Ancora da chiarire con quale denaro Gabriele ha aperto, a giugno, un negozio di ortofrutta a Cori. «Ho sfidato la crisi provocata dal lockdown», aveva detto Gabriele Bianchi, il fratello più alto, quello con «Proteggi la famiglia» tatuato sugli addominali, davanti alle telecamere del Tg3. Si sentiva un imprenditore modello per tutta la Ciociaria, Gabriele, ma con precedenti per spaccio di droga e lesioni. E una brutta fama, quella di «menare le mani» su commissione. Il caso sarebbe stato già segnalato all’Inps perla restituzione del denaro percepito indebitamente

Il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida annuncia di stare depositando una interrogazione parlamentare urgente alla Camera che possa rispondere con certezza alla domanda “É vero che i quattro accusati del brutale assassinio del giovane Willy, come riportato da alcune testate locali online, percepivano il reddito di cittadinanza?”

Leggi anche: «Aggredito da un uomo di colore»: ma il candidato leghista si era inventato tutto