Attualità

La donna trovata decapitata a Milano

cittadina finlandese

Una donna di 52 anni è stata decapitata a Milano, dove i resti sono stati ritrovati dai carabinieri avvertiti la scorsa notte da una telefonata al 112. Lo ha riferito Rai News 24, secondo cui il corpo, senza testa, era in un appartamento di via Amedeo, nella zona di Lambrate. La testa è  stata rinvenuta in un cortile. Sul posto c’era un’altra persona, con ferite da arma da taglio e in stato di shock. E’ stata trasferita al Policlinico. Al momento non si conoscono altri dettagli, mentre sono in corso le indagini.

trans decapitata milano via amadeo
La zona dell’omicidio in via Amadeo a Milano

Il delitto è avvenuto intorno alle 2 in via Giovanni Antonio Amadeo, dove il 118 è intervenuto su richiesta dei carabinieri, constatando il decesso di una persona e soccorrendone un’altra. Quest’ultima sarebbe una sudamericana che presenta una ferita da taglio a una mano. E’ stata trasportata al Policlinico in codice giallo e attualmente viene piantonata dai militari. La donna uccisa viveva nell’appartamento in via Amadeo. Anche il sudamericano la scorsa notte pare si trovasse con lei ma al momento non è chiaro se i due convivessero. Tra il ferito, che ha 20 anni, e la vittima, sarebbe scoppiata una furibonda lite.
Edit: E’ stato arrestato dai carabinieri il presunto autore dell’atroce delitto della donna decapitata la scorsa notte a Milano. E’ una giovane transessuale originaria dell’Ecuador. La sospettata, ferita a una mano e in stato confusionale, era stata trovata dai militari sul luogo del delitto, un condominio di edilizia popolare in via Amadeo, nella zona di Lambrate. La vittima, 52 anni, è stata uccisa in un appartamento, dove i carabinieri hanno trovato il corpo. La testa mozzata era stata gettata nel cortile.