Attualità

Il treno di Trenord deragliato tra Pioltello e Segrate

treno trenord deragliato pioltello segrate

Un treno delle ferrovie Trenord è deragliato tra Pioltello e Segrate, alle porte di Milano. Il convoglio era partito da Cremona e diretto sa Milano Piazza Garibaldi. Sul luogo dell’incidente sono all’opera i Vigili del fuoco e ci sarebbero diverse persone coinvolte. Diverse persone sono ancora incastrate tra le lamiere di uno dei vagoni del treno delle Ferrovie Trenord deragliato questa mattina alle porte di Milano. I Vigili del fuoco, presenti con diverse squadre sul posto, al momento stanno lavorando per liberare 5/6 persone ancora bloccate, ma non escludono ve ne possano essere di più. Un cedimento strutturale di circa 20 centimetri di binario, circa due chilometri più indietro rispetto al luogo del deragliamento del treno regionale Trenod, è stato accertato dai tecnici di Rete Ferroviaria Italia.
treno trenord deragliato pioltello segrate 1
Aveva già fatto una decina di fermate e caricato centinaia di pendolari il treno che stamani è deragliato all’altezza di Seggiano di Pioltello. Partito alle 5.32 da Cremona, il convoglio regionale Trenord 10452 – motrice e 6 vagoni – si stava apprestando a entrare nel capoluogo dove sarebbe arrivato alle 7.24. L’incidente, secondo quanto riferito, è avvenuto alle 6.57.Sulla massicciata le immagini dei Vigili del fuoco permettono di vedere due carrozze, quelle centrali, intraversate, a 90 gradi l’una rispetto all’altra. Nel punto di giuntura, in quell’angolo, decine di pompieri sono a lavoro con tutti i mezzi disponibili per tagliare le lamiere.
treno trenord deragliato pioltello segrate 2 treno trenord deragliato pioltello segrate 3
Gli elicotteri dei vigili del fuoco e dei soccorritori stanno facendo la spola dal luogo dove è avvenuto il deragliamento del treno all’altezza di Seggiano di Pioltello (Milano) e gli ospedali. Ci sarebbero dalle prime informazioni almeno 2 vittime, probabilmente 3. Almeno 5 i codici rossi e 50 le persone ferite lievemente portate in codice verde. Il Convoglio era diretto a Lambrate. Sul posto oltre ai soccorritori e ai vigili del fuoco, i carabinieri di Cassano D’Adda.


Del caso se ne è occupato subito in prima battuta il pm di turno Stefano Civardi e l’inchiesta ora è in mano al procuratore aggiunto Tiziana Siciliano, che da quanto si è saputo, la sta assegnando ai pm Maura Ripamonti e Leonardo Lesti. Da quanto si è appreso, la polizia giudiziaria quando ha segnalato il deragliamento alla procura ha parlato subito di un problema che si sarebbe verificato poco prima del deragliamento, probabilmente un chilometro prima. Si sta verificando l’ipotesi di un guasto o di un errore negli scambi.

La procura prima di effettuare iscrizioni nel registro degli indagati dovrà avere un quadro più preciso sulle cause del deragliamento e sulle figure eventualmente coinvolte. Il treno è della società Trenord mentre dei binari è responsabile la Rete Ferroviaria Italia. L’account di Trenord su Twitter parla di circolazione interrotta tra Treviglio e Milano a causa di un inconveniente tecnico. I soccorsi sono in corso, e le cause dell’incidente devono ancora essere accertate. La circolazione ferroviaria e automobilistica della zona subisce forti rallentamenti.


Il 118 ha comunicato che nell’incidente ferroviario avvenuto nel Milanese al momento il bilancio provvisorio è di due morti accertati e cinque feriti gravi. I cinque feriti sono stati trasportati in codice rosso in diversi ospedali. Oltre ad essi ci sarebbero alcune decine di feriti lievi. Su posto, una massicciata ferroviaria a cui sono state asportate le ringhiere di cemento per permettere il passaggio dei soccorritori, si trovano decine di pendolari, infermieri, operatori delle forze dell’ordine che salgono e scendono con delle scale dei vigili del fuoco. Il luogo peraltro non è facile da raggiungere. Più avanti, lungo i binari, i vagoni deragliati, con diverse persone incastrate. Tutto intorno si opera alacremente per raggiungerli. Sul posto la Polfer, i carabinieri di Cassano D’Adda (Milano), decine di ambulanze. A quell’ora, le 7, il treno proveniente da Cremona, e dall’hinterland a est del capoluogo lombardo, aveva raccolto centinaia di pendolari che abitualmente si recano nella metropoli.