Attualità

Le critiche di Serenella Fucksia all'omeopatia scatenano l'ira dei grillini

È la cittadina-portavoce-senatrice Serenella Fucksia a voler prendere le distanze da alcune posizioni del Movimento 5 Stelle o sono gli adepti di Beppe Grillo a voler cacciare la Fucksia? Qualche tempo fa la senatrice era finita nell’occhio del ciclone per alcune dichiarazioni molto critiche sulle fabbriche di click dei siti della galassia Casaleggio. Più di recente invece erano circolate voci riguardo un’imminente cacciata di una senatrice grillina colpevole di essersi lamentata troppo dell’atteggiamento di alcuni compagni di partito. La prossima espulsa sarà la Fucksia? Alcuni credono di sì, in fondo come dimenticare l’accusa di fanatismo del M5s fatta dalla stessa Fucksia ad aprile?
omeopatia serenella fucksia
 
L’OMEOPATIA NON SERVE A NULLA
Il post incriminato è stato pubblicato ieri, commentando la notizia della revisione scientifica fatta dal National Health and Medical Research Council (NHMRC) australiano che non solo ha dimostrato la totale inefficacia delle “terapie omeopatiche” ma anche come la gran parte degli studi che dimostrano che l’omeopatia è in grado di curare quasi tutte le malattie siano strutturati male. Insomma, lo sapevamo già, non esistono evidenze scientifiche che dimostrino l’efficacia dei trattamenti omeopatici. E gli studi che dicono di farlo in realtà non hanno i criteri di scientificità minimi per essere presi seriamente in considerazione. Scrive la senatrice grillina nel suo lungo post:

L’OMEOPATIA E’ EFFICACE?
Io sono tra coloro che sostengono da sempre l’inefficacia dell’omeopatia, tranne come effetto placebo.
Ma l’effetto placebo vale anche per l’acqua di Lourdes, per un semplice bicchiere d’acqua e sicuramente ancora di più per molti rimedi della nonna che hanno di certo maggiori e aggiuntivi ragionevoli motivi d’effetto.
Se si sta male veramente invece, su prescrizione medica corretta, occorre prendere il farmaco giusto.
Il che non vuol dire fare un uso smodato di farmaci, perché ogni farmaco ha un effetto biologico preciso, anzi il più delle volte più d’uno e pertanto se non indicato o mal dosato ha effetti negativi superiori a quelli positivi.
Il discorso è molto semplice.
L’organismo di suo ha già molti meccanismi di auto-risoluzione delle patologie, per cui in molti casi pur non prendendo farmaci, si ha una guarigione spontanea.
Quando questo non avviene si utilizzano, se ci sono, i farmaci.
Quindi in sintesi occorre non abusare di nulla, ma prendere ciò che è indicato prendere, nei modi e alle dosi indicate.
Ricorrere all’omeopatia può salvare dall’ansia di dover per forza assumere farmaci, si può avere un ritorno in questo senso, frena l’abuso, ma non risolve dal punto di vista della cinetica farmacologica nulla.
Alla base dell’omeopatia come risaputo vi è il “principio di similitudine del farmaco” di Hahnemann e quello della diluizione della stessa sostanza che dovrebbe indurre un ipotetico potenziamento. Le diluizioni usate nell’omeopatia sono tanto alte da rendere il prodotto omeopatico semplicemente composto dall’eccipiente usato per la diluizione (acqua o zucchero o amido o altro solvente).

Ovviamente la cosa non è piaciuta a molti commentatori che hanno accusato la Fucksia di “ripetere a macchinetta” le solite critiche che vengono mosse da anni dai detrattori dell’omeopatia. Il tutto senza tenere conto che ci sono “milioni di uomini e di animali” che stanno meglio proprio grazie all’omeopatia (naturalmente nessuno ha i “dati” di queste miracolose guarigioni).
serenella fucksia omeopatia
 
SEI AL SOLDO DELLA KA$TA DEI PROFESSORONI!1
Sarai mica anche favorevole ai vaccini, le chiede un altro illustre scienziato laureato in Rete. E poteva mancare quella che accusa la Fucksia di essere al soldo delle solite lobby farmaceutiche e di fare gli interessi di Big Pharma a discapito della salute dei cittadini e del Popolo della Rete™?
 
serenella fucksia omeopatia vaccini
Inutile ricordare come intorno alla truffa dell’acqua zuccherata venduta come medicina ci sia un business
serenella fucksia omeopatia - 2
E non tardano ad arrivare quelli che le chiedono KI TI PAKA? In fondo la cultura del sospetto grillina parte dal presupposto che quando qualcuno scrive qualcosa ci sia sempre un soggetto misterioso che lo spinge a farlo per tutelare i propri interessi economici. Strano che i grillini non ricorrano allo stesso senso critico quando si tratta di bersi i post di Beppe Grillo o di Tzè Tzè.
serenella fucksia omeopatia big pharma
Laggente vuole sapere perché la Fucksia scrive cose del genere senza prima sentire il parere della ggente sull’argomento. Che sia vero quello che scrive la Fucksia quando si chiede se il M5S sia a base di disinformazione ed ignoranza? Noi di Voyager crediamo di sì
serenella fucksia omeopatia disinformazione
Dopo la categoria subumana del complottista entra in scena un’altra figura, quella del benaltrista di professione, quello che va bene parlare di omeopatia ma perché la cittadina-portavoce non parla piuttosto dei grimini e dei costi della sanità?
omeopatia serenella fucksia - 2
Poi arriva l’anestesista omeopatico, quello che non capisce come funziona un test scientifico, chissà che anestetici usa lui..
serenella fucksia omeopatia - 3
Ed infine c’è quello che, dopo essersi bevuto per anni le cazzate di Grillo (quelle sull’aids che non esiste, sulla chemio che non serve a nulla, sulla biowashball, sulle fragole transgeniche e sul pomodoro killer) se ne esce chiedendosi se davvero la Fucksia è del Movimento 5 Stelle.
serenella fucksia omeopatia cazzaro
Forse è proprio vero che l’omeopatia funziona, piccole dosi di cazzate ogni giorno ti impediscono di capire la differenza tra un ragionamento scientifico e l’omeopatia. Insomma, l’omeopatia rende idioti.