Attualità

I pesci morti nel fiume Tevere

Centinaia di pesci morti galleggiano sul Tevere nel tratto tra Castel Sant’Angelo e Ponte Milvio e tra ponte Marconi e il ponte della Musica nelle zone della ciclabile. La ASL Roma 1 domani effettuerà un sopralluogo

pesci morti fiume tevere 1

Centinaia di pesci morti galleggiano sul Tevere nel tratto tra Castel Sant’Angelo e Ponte Milvio. Analoga situazione a ponte Marconi e vicino al ponte della Musica. L’allarme è arrivato da una guardia zoofila dell’Oipa di Roma che li ha fotografati e subito avvisato una pattuglia della polizia locale. La polizia municipale ha già attivato verifiche e controlli su eventuali sversamenti di liquidi nocivi o chimici ma allo stato non sono risultate anomalie. Della strana moria di pesci si interesserà anche la Asl Rm1 che domani effettuerà un sopralluogo e il prelievo di alcuni campioni di acqua che verranno analizzati.

I pesci morti nel fiume Tevere

Intanto, il Reparto Tutela Tevere della polizia locale intervenuto, ha dato avvio agli opportuni accertamenti per escludere eventuali sversamenti di sostanze nel fiume Tevere che potrebbero aver provocato la morte della fauna ittica. Al momento, secondo quanto si apprende, non sembrerebbero essere state rilevate sostanze nocive. Occorrerà però attendere i test da parte degli uffici sanitari. nI una nota l’Organizzazione Internazionale protezione animali scrive “Già in passato abbiamo assistito a episodi di questo tipo, e chiediamo anche stavolta che sia fatta luce su questo grave episodio che colpisce la biodiversità della capitale”, dice Rita Corboli, delegata romana dell’Oipa Italia. “Oggi sulla pista ciclabile che corre lungo il Tevere le persone erano attonite: centinaia di pesci di diverse specie sono morte per cause che chiediamo siano immediatamente accertate con adeguati campionamenti delle acque e analisi approfondite”, conclude.

pesci morti fiume tevere

“Sono state numerose le segnalazioni ricevute dalla nostra Associazione di cittadini e di ciclisti che percorrendo i percorsi ciclabili paralleli al Tevere, da Ponte Milvio sino a Ponte Marconi, hanno potuto con stupore e preoccupazione osservato numerosi pesci di varie grandezze galleggiare morti nel corso d’acqua”, affermano invece in una nota Piergiorgio Benvenuti e Fabio Ficosecco rispettivamente Presidente Nazionale e responsabile romano del Movimento Ecologista Ecoitaliasolidale. ”Chiediamo immediatamente alle Istituzioni preposte ai controlli di accertare immediatamente le cause della moria dei pesci, l’eventuale motivo di inquinamento e quale effetto negativo potrà avere sino al mare”, concludono Benvenuti e Ficosecco.