Attualità

Le palestre riaprono a gennaio?

Cinema, teatri, musei e palestre: cosa succede e quando riaprono con il ritorno delle zone gialle a gennaio

quando riaprono le palestre centri estetici riapertura

“Io credo che sia assolutamente possibile, pur con delle limitazioni, riaprire palestre, centri di danza e piscine entro la fine di gennaio”. Lo ha affermato il ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, ospite ieri mattina ad “Agora’”, su Rai3. “Stiamo lavorando costantemente con il Comitato tecnico-scientifico (Cts). L’apertura a fine gennaio e’ un obiettivo oggettivamente raggiungibile”, ha continuato l’esponente dell’esecutivo, “dobbiamo vedere, pero’, i dati dei primi di gennaio”. Il Mattino spiega quale sarà l’iter per le riaperture:

Priorità tra le attività oggi chiuse che, a quanto si apprende da fonti qualificate all’interno dell’esecutivo, comprendono appieno cinema, teatri e musei. L’idea è quella di replicare lo schema attuato lo scorso maggio quando i musei hanno riaperto immediatamente mentre a cinema e teatri è stato lasciato un mese di tempo per riorganizzarsi. Stavolta però, con protocolli e procedure già note, la differenza potrebbe ridursi a 15 giorni. In pratica i musei, con contingentamenti all’ingresso e prenotazione obbligatoria, potrebbero riaprire già all’indomani della scadenza del Dpcm in vigore, vale a dire dal 16 gennaio. Discorso diverso per cinema e teatri che quindi, proprio come palestre e piscine, con buona probabilità vedranno slittare l’orizzonte della riapertura fino alla fine del mese.