Attualità

Messina è di nuovo senza acqua

messina senza acqua

Il Consiglio dei Ministri, convocato questa mattina, ha appena dichiarato lo stato d’emergenza per Messina ed incaricato la Protezione Civile di risolvere la grave emergenza che attanaglia la città da settimane e che oggi ha visto un nuovo capitolo. Si è rotto il bypass che collegava l’acquedotto dell’Alcantara, all’altezza di Forza D’Agrò (Me), con quello di Fiumefreddo, che in questi giorni d’emergenza riforniva con 300 litri al secondo la città . A comunicarlo è il capo del Genio Civile, Leonardo Santoro, che si sta recando sul posto per verificare il guasto.

Messina è di nuovo senza acqua

La società “Siciliacque” che gestisce l’acquedotto dell’Alcantara sta cercando di trovare una soluzione al problema, sembra che la saldatura non abbia retto. L’unico acquedotto che rifornisce in questo momento Messina, con una portata di 200 litri al secondo è quello della Santissima, ma il fabbisogno della città è di 970 litri al secondo. Dopo la frana a Calatabiano, che è sempre più estesa, questo acquedotto non rifornisce più Messina. Negli scorsi giorni era stato creato un bypass con l’Alcantara ma oggi ha ceduto. Continua dunque l’emergenza, molti quartieri sono senz’acqua. E non sarebbero ancora sufficienti le autobotti dell’esercito.

messina senza acqua 1
La dichiarazione dello stato d’emergenza per Messina al CDM

Con la dichiarazione dello stato di emergenza “il governo dà poteri straordinari alla Protezione Civile nazionale. Curcio scende nel primo pomeriggio a Messina con i suoi uomini per prendere in mano una situazione intollerabile”. Così il sottosegretario De Vincenti.