Attualità

L'uomo ucciso da un palo abbattuto da un'auto pirata in via Palizzi

Un uomo è morto dopo essere stato investito da un’auto, a Milano, mentre percorreva a piedi una pista ciclabile. Secondo quanto riferito dal 118 le due persone che erano nella vettura sono scappate a piedi, lasciando la vittima con la testa incastrata tra una ruota della macchina e una staccionata. L’investimento è avvenuto attorno alle 19.50 in via Palizzi, zona nord ovest.
L’uomo morto questa sera a Milano in quello che in un primo momento sembrava un incidente automobilistico in via Palizzi, sarebbe stato ucciso da un palo abbattuto da un’auto guidata da una persona di etnia rom che scappava a folle velocità dopo una lite scoppiata all’interno di un campo nomadi abusivo poco distante. E’ la prima ricostruzione dei carabinieri che indagano sulla morte del pedone, anch’egli nomade, che sembra stesse raggiungendo proprio il campo per recarsi a una festa. L’uomo alla guida è scappato e ora è ricercato dai militari. Secondo i primi accertamenti, attorno alle 20 è scoppiata una lite all’interno di un insediamento nomade abusivo a poca distanza da via Palizzi. Un uomo – la persona che ha provocato l’incidente mortale – sarebbe scappato su una Citroen Xsara seguito da un fitto lancio di pietre, una delle quali ha spaccato il lunotto posteriore. A causa della forte velocità, l’auto ha sbandato e si è schiantata contro un palo che ha centrato il pedone uccidendolo sul colpo. La vittima non è stata ancora identificata, ma sarebbe un rom di circa 50 anni. C’è una seconda ipotesi, che potrà essere confermata solo dai rilievi successivi: l’auto ha investito il pedone che è stato sbalzato contro il palo abbattendolo.