Attualità

L'uomo con il coltello davanti a Westminster

parlamento inglese westminster

Un uomo con un coltello è stato colpito con un taser davanti al parlamento britannico dalla polizia. La polizia si trova sul posto e starebbe investigando sull’accaduto. I cancelli del parlamento, scrive la Reuters, sono chiusi. Ci sono delle automobili davanti all’entrata. Westminster è in lockdown. “L’uomo era in possesso di un coltello”, ha sostenuto un portavoce della polizia, precisando che nessuno è rimasto ferito.

L’uomo con il coltello davanti a Westminster


L’arresto di un uomo armato con un coltello vicino al Parlamento di Westminster non è legato al terrorismo. Ne dà notizia la Bbc, citando fonti della polizia. Secondo quanto riferito dai media britannici, sarebbe stato bloccata una persona all’ingresso della St Stephen’s Gate, davanti alla sede del Parlamento. Qualcuno aveva gridato “coltello, coltello” allrmando la polizia che è subito intervenuta. Secondo le cronache l’uomo è stato catturato e bloccato davanti a un’auto della polizia per essere arrestato. Non sono stati sparati colpi.


Secondo le ricostruzioni fornite da Scotland Yard, la polizia ha immobilizzato e neutralizzato un uomo “nei pressi del palazzo di Westminster per sospetto possesso di un coltello. Non ci sono segnalazioni di feriti”. Le porte e le barriere metalliche del Parlamento sono state chiuse. Scotland Yard ha confermato che l’uomo “è stato arrestato”.


SkyNews ha mostrato l’immagine di un uomo di colore ammanettato di spalle e sorvegliato da alcuni agenti di fronte a una cancellata del palazzo. L’uomo risulta essere stato atterrato con una scarica elettrica sparata con un taser da un poliziotto. Westminster era stato teatro di un attacco terroristico all’arma bianca a marzo, mentre diverse settimane dopo un’altra persone era stata arrestata nelle vicinanze con diversi coltelli in uno zaino, ma in quel caso Scotland Yard aveva parlato subito di terrorismo.