Attualità

L'indagine conoscitiva sui vaccini dell'Antitrust

‘Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha deciso di avviare un’indagine conoscitiva sui vaccini per uso umano (IC50). Ne dà notizia l’Antitrust che spiega di avere tenuto conto “della rilevanza dei vaccini in termini di spesa sanitaria a carico del Sistema Sanitario Nazionale (oltre 300 milioni di euro l’anno); del fatto che l’approvvigionamento dei prodotti avviene tramite gare a evidenza pubblica; della circostanza che i prezzi di alcuni dei principali vaccini paiono in tendenziale aumento”. L’obiettivo dell’indagine è quello di approfondire i seguenti temi: caratteristiche delle dinamiche commerciali relative ai vaccini per uso umano; la sussistenza di criticità concorrenziali nei mercati dei vaccini per uso umano, con specifico riferimento alla situazione italiana alla luce della normativa vigente e atti conseguenti (es. piano nazionale di prevenzione vaccinale); le efficienze e criticità delle procedure di acquisto a evidenza pubblica dei vaccini per uso umano. In una prospettiva di supporto alle proprie ordinarie attività d’indagine conoscitiva, e in linea con le migliori pratiche esistenti a livello internazionale, l’Autorità ha ritenuto opportuno avviare una consultazione aperta (call for inputs) sulle tematiche sopra indicate, con la possibilità d’inviare contributi in proposito all’indirizzo e-mail IC50@agcm.it entro i prossimi 45 giorni.