Attualità

La sparatoria a Notre-Dame

notre-dame parigi

Sparatoria nei pressi di Notre-Dame di Parigi. La polizia sta facendo evacuare l’area, secondo la Bbc. A quanto pare la polizia francese ha neutralizzato una persona che aveva cercato di aggredire un poliziotto con uno o due martelli, sostiene Le Figaro. Il collega del poliziotto ha reagito colpendo l’uomo. L’aggressore dei poliziotti a Notre-Dame, oggi pomeriggio, è uno studente algerino di una quarantina d’anni. Avrebbe detto “Lo faccio per la Siria” prima di colpire.


L’uomo che ha aggredito il poliziotto sarebbe ferito. La polizia ha evacuato i dintorni. I turisti dentro Notre-Dame sono stati confinati nella cattedrale. Il quartiere è stato isolato. La polizia cerca un eventuale complice. La polizia ha invitato tutti a evitare la zona, una delle più frequentate dai turisti nella capitale francese, e sono state dispiegate le unità speciali anti-terrorismo. Dopo l’esplosione di due spari, si sono verificate scene di panico sulla piazza di Notre Dame. Lo riferisce un testimone sul posto a Bfm tv.

La sparatoria a Notre-Dame

 
L’attacco è avvenuto sui gradini della cattedrale di Notre-Dame. L’aggressore è stato colpito al petto. Sarebbe in condizioni di salute preoccupanti. I motivi dell’aggressione sono sconosciuti. L’area è isolata dalle 16,30. L’uomo che ha aggredito a martellate un agente di guardia a Notre Dame di Parigi aveva minacciato gli agenti della Prefettura di Polizia, che si trova accanto alla basilica, prima di entrare in azione. Le Figaro cita una testimonianza di una persona che si trovava sul posto: «Ho sentito due esplosioni». Secondo il ministero dell’Interno, “i funzionari di polizia hanno reagito alla minaccia con la loro arma d’ordinanza ferendo l’aggressore al torace”. La spianata davanti a Notre Dame è ora deserta. Anche un poliziotto sarebbe ferito. In questo scatto si vede un uomo a terra davanti a Notre-Dame.

Il poliziotto e l’aggressore feriti

 
Novecento persone sono confinate all’interno di Notre-Dame. Sono stati tutti fatti sedere. La polizia sta verificando se un complice dell’aggressore si trova insieme a loro. Intervistata dai reporter di Le Figaro, una turista americana, Abigail, riferisce di aver “inteso due detonazioni, sembravano colpi di arma da fuoco. Non ho potuto vedere bene perché ero dall’altra parte della strada che attraversa l`île de la cité.. Tutti hanno iniziato a fuggire e la polizia ha circondato la zona. Mi sembra di aver visto dei poliziotti che si dirigevano sulle scale che portano al fiume per bloccare qualcuno”.


Il poliziotto rimasto ferito sulla piazza di Notre Dame è stato “colpito alla testa” con un martello “in modo non grave”. Lo ha detto il segretario generale del sindacato di polizia Unité Sgp Police-Fo, Yves Lefebvre, ai microfoni di Bfm-Tv. A Saint Michel è stata chiusa la stazione della metropolitana e della RER B. Il pubblico a Notre-Dame sta per essere sgomberato dopo le verifiche. Il 20 aprile scorso un uomo, Karim Cheurfi, affiliato ad Isis, aveva ucciso a colpi di kalasnhikov un agente sugli Champs Elysess e ne aveva feriti altri due prima di essere ucciso dai colleghi di Xaviere Jugele, il poliziotto morto nell’attacco.