Attualità

I due feriti a Massa per la manifestazione contro Salvini

Scontri a Massa Carrara tra i manifestanti di sinistra che contestano il leader della Lega Salvini e le forze dell’ordine. I partecipanti alla protesta hanno sfondato il picchetto delle forze dell’ordine che hanno reagito con manganellate. Due manifestanti sono rimasti feriti. Il comizio di Salvini è durato meno di mezz’ora. Durante gli scontri, dall’altra parte della piazza, Salvini ha smesso di parlare. Poi è salito in macchina, probabilmente prima del previsto, per evitare ulteriori incidenti. Nonostante il leader della Lega abbia già lasciato Massa, i manifestanti continuano a presidiare il luogo degli scontri. Tre manifestanti sono stati trasportati all’ospedale, contusioni per altri quattro.
salvini massa
Le forze dell’ordine, per il momento, stanno contenendo i manifestanti senza scontri anche se continua il lancio di pomodori e qualche fumogeno. I manifestanti hanno in mano materassini e gommoni da mare con la scritta “Sui gommoni ci vogliamo i padroni”. Un lancio di uova e ortaggi si è scatenato anche contro le forze dell’ordine.Due i feriti tra i manifestanti che contestano il leader della Lega Salvini e le forze dell’ordine. Entrambi secondo quanto appreso sono stati portati in ospedale in ambulanze e già sottoposti a fermo. Nella fase iniziale alla protesta avevano preso parte varie realtà: militanti di sinistra, centri sociali di Massa e Carrara, Carc, anarchici di Carrara e associazioni politico culturali antifasciste. Tra i presenti tanti studenti e anche qualche consigliere comunale.
salvini massa 1