Attualità

Forza Italia caccia gli indagati di Mafia Capitale dal partito

Luca Gramazio e Giordano Tredicine sono fuori da Forza Italia. Lo annuncia il coordinatore regionale di Fi Lazio, Claudio Fazzone. Dopo gli arresti di Mafia Capitale, Fazzone che riferisce della “decisione dolorosa ma indispensabile e non prorogabile” di allontanarli “da Fi un partito di cui da oggi non fanno più parte”.
luca gramazio
 
GRAMAZIO E TREDICINE CACCIATI DA FORZA ITALIA 
“Lo scandalo di Mafia Capitale, gli arresti di meno di 24 ore fa, i nomi di esponenti della politica e delle istituzioni coinvolti, sono una ferita che lacera tutto il sistema che rappresentiamo – sottolinea Fazzone – Una pagina terribile ed oscura che non abbiamo intenzione di subire per rispetto di tutte le persone oneste che, fuori e dentro Forza Italia, lottano ogni giorno per la legalità, e che non meritano di essere accostate a questi fenomeni che erano e restano delle deviazioni dalla buona politica e dalla buona amministrazione che mai devono avere a che fare con la corruzione e la disonestà”. “Siamo certi che le persone coinvolte avranno modo di spiegare le proprie posizioni e di chiarire la loro situazione – continua Fazzone – e siamo altrettanto certi che le indagini in corso consentiranno di avere un quadro ulteriormente preciso su ruoli e responsabilità. Ma siamo prima di tutto convinti, come esponenti di Forza Italia, che se la politica non interviene prima dei giudici, se non prendiamo posizioni chiare, forti e decisive, su chi oggi è coinvolto in queste vicende verremo meno al rispetto nei confronti dei cittadini che in noi hanno sempre creduto”. “Per questa ragione abbiamo assunto una decisione dolorosa ma indispensabile e non prorogabile – conclude – allontanando Luca Gramazio e Giordano Tredicine da Forza Italia un partito di cui da oggi non fanno più parte”.

Leggi sull’argomento: