Attualità

Coronavirus Veneto: bollettino oggi 10 dicembre

Dopo i 2427 positivi di ieri quanti sono oggi i contagi in Veneto? Il bollettino sul Covid della regione spiegato in diretta su Facebook da Luca Zaia: 4197 positivi

Coronavirus Veneto bollettino oggi 10 dicembre

Dopo i 2427 positivi di ieri quanti sono oggi i contagi in Veneto? Il bollettino sul Covid della regione spiegato in diretta su Facebook da Luca Zaia: 4197 positivi, in totale ci sono 83137 positivi al momento in Veneto. Ci sono 3222 ricoverati, 2865 nei normali reparti Covid, in aumento di 50 e 357 in terapia intensiva in crescita di 11. 148 i decessi nelle ultime 24 ore.

Coronavirus Veneto: bollettino oggi 10 dicembre

Coronavirus Veneto bollettino oggi 10 dicembre 1
Veneto: il bollettino sul Coronavirus di ieri

Secondo il report settimanale elaborato da Azienda Zero, è stabile oltre i 20 mila nuovi casi ogni sette giorni il contagio, e la pressione ospedaliera aumenta, ben oltre i livelli della prima ondata, anche con un andamento dei ricoveri discendente. Dal 30 novembre al 6 dicembre il numero complessivo dei positivi è stato di 22.412, in salita rispetto ai 20.423 della settimana precedente. Diminuisce il numero dei guariti, 10.209 rispetto a 13.548, quello delle vittime, 465 rispetto a 484, e anche quello dei ricoveri, 1.225 rispetto a 1.389. Aumenta la percentuale di positivi su numero di tamponi, al 34,8% rispetto al 33,2% di sette giorni prima; diminuisce leggermente il numero di tamponi effettuati, 103.695 rispetto a 104.606. I ricoverati nei reparti non critici vanno oltre il picco di 1.718 riscontratto nella prima ondata, il primo aprile. Le terapie intensive sono sui livelli della prima ondata (356 il 31 marzo). Per il presidente regionale Luca Zaia “il numero assoluto di positivi non vuol dire niente. Quel che conta è la percentuale sul totale dei tamponi. Vorremo capire ufficialmente, e ne ho parlato anche con il professor Brusaferro, se i dati sono omogenei a livello nazionale. Se si prende il dato assoluto dei positivi devi spiegare che non è confrontabile con altre regioni; alcune fanno solo tamponi molecolari, altre un po’ di rapidi, alcune caricano un dato, altre hanno fatto scelte di testare fasce popolazione e non altre. Non è – ha ribadito – un dato omogeneo”. Per Zaia “quando leggo titoli che dicono che il Veneto è la regione con con più positivi non è vero. Il Veneto trova più positivi sì, ma perché li andiamo a cercare. Non è un’isola felice, ma i positivi li andiamo a cercare e li troviamo. A marzo si diceva che c’era il problema di trovare i tamponi, ora c’è il problema di non ‘caricarli’ tutti. È una battaglia che facciamo noi, ma la virtuosità non deve essere punita”, ha concluso.