Attualità

Coronavirus, altri due casi in Veneto e sette in Emilia-Romagna

OSPEDALE CIVILE VENEZIA CORONAVIRUS

In Veneto ai 25 casi di ieri si sono aggiunti altri due casi di Coronavirus. Lo riferisce la Regione Veneto. Si tratta di una persona anziana del centro storico di Venezia, che era già ricoverata all’Ospedale Civile e che è stata trovata positiva al virus, e di una persona del Padovano. Si tratta di persone appartenenti agli stessi cluster già noti nel veneziano e nel padovano.

Coronavirus, altri due casi in Veneto

I casi di coronavirus in Italia sono 153, comprendendo anche tre decessi e un guarito. Nel dettaglio regionale, abbiamo: 113 in Lombardia (con due decessi), 22 in Veneto (con un decesso), 9 in Emilia Romagna, 3 in Piemonte (e non 6 come comunicato dalla Regione in un primo momento), 3 in Trentino Alto Adige e 3 nel Lazio (con un guarito).

coronavirus zone contagi
Coronavirus: la mappa aggiornata delle zone dei contagi (Corriere della Sera, 24 febbraio 2020)

Si registrano anceh sette nuovi casi di positività al coronavirus in Emilia-Romagna, tutti riconducibili al focolaio lombardo: cinque, di cui quattro cittadini lodigiani, riscontrati a Piacenza, e due cittadini della provincia di Parma (che si erano recati a Codogno), ricoverati in isolamento al reparto infettivi all’ospedale di Parma e in buone condizioni. I casi positivi in regione salgono quindi a 16. Dei nuovi casi, comunica la Regione, all’ospedale di Piacenza si tratta della compagna, del figlio e della nuora di un paziente già riscontrato positivo e ricoverato sempre a Piacenza, tutti e tre del lodigiano: la compagna è isolata al suo domicilio, figlio e nuora sono ricoverati a Piacenza. È della provincia di Lodi una quarta persona, un uomo, ricoverato a Piacenza. La quinta è invece un’infermiera dell’ospedale piacentino, isolata a domicilio. Altri due nuovi casi sono cittadini della provincia di Parma, ricoverati all’ospedale di Parma: si tratta di una signora che si era recata più volte all’ospedale di Codogno, in Lombardia, per assistere la madre, e di un uomo che si era recato sempre a Codogno per un evento di ballo. Tutti i 16 casi in Emilia-Romagna sono riconducibili al focolaio lombardo. Di questi 6 sono all’ospedale di Piacenza, 6 in isolamento a domicilio e 2 trasferiti dall’ospedale di Piacenza a quello di Parma dove si trovano anche i 2 pazienti parmigiani riscontrati positivi nelle ultime ore.

Leggi anche: Coronavirus: la falla nella prevenzione della sanità lombarda